Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Siamo pronti a partire con gli appuntamenti di Ipse Dixit. Cominciamo con "HOTtobre piccante" la rassegna dedicata alla degustazione del peperoncino e all'abbinamento con cibo e bevande.
 
Il primo appuntamento è per il giorno 11 ottobre alle ore 18.30 presso la storica Salumeria Magrelli  In via della Verna, 18 (zona Montesacro). Vi aspettiamo per un aperitivo piccante dove degustare i vini della la cantina Verbicaro abbinati ai gustosi e piccanti sfizi preparati dalla  Chef in tacco 12, Emanuela Crescenzi. Special guest Arturo Rencricca, il campione italiano dei mangiatori di peperoncino che quest'anno ha superato il suo stesso record mangiando 1020 gr di peperoncino in 30 minuti. 
I più audaci potranno sfidarsi in una competizione piccante...per il vincitore grandi sorprese.
 
Aperitivo completo di 1 calice di vino e sfizi piccanti Euro 10,00. 
Prenotazioni e informazioni tel. 3484419644, o seguite l'evento su Facebook
 
Vi aspettiamo numerosi e piccantissimi!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Da local a global, il prof. Enzo Monaco Presidente della WCA per organizzare il festival mondiale del peperoncino!

Si è aperta il 5 settembre la 26esima edizione del Peperoncino Festival di Diamante (CS). Al taglio del nastro, la showgirl e conduttrice televisiva Elisabetta Gregoraci. La bella calabrese madrina dell’edizione 2018, ha spento le 26 candeline e via con i 5 giorni più frenetici dell’anno pieni di innumerevoli appuntamenti artistici, culturali, scientifici, enogastronomici, rassegna espositiva, l'omaggio a Frida di cento artisti di tutto il mondo, le “Vignette sul ring” presentate dal famoso vignettista Gianfranco Tartaglia e tanto tanto altro. Un Festival, quello di Diamante, che è sempre cresciuto negli anni, nato come rassegna regionale si è imposto a livello nazionale, internazionale ed ora mondiale.

Lo testimonia la presenza, per il secondo anno consecutivo, del colosso cinese Dezhuang, l'azienda produttrice più importante al mondo con 10.000 tonnellate di peperoncini lavorati ogni anno. Ma ancora di più ne è la prova la proclamazione, avvenuta nel corso del Festival, della World Chilli Alliance, la nuova associazione che ha il compito di promuovere le collaborazioni negli scambi per una cultura internazionale del peperoncino. La WCA ha tre presidenti: il prof. Enzo Monaco, in rappresentanza dell’Europa, per organizzare il Festival Mondiale del peperoncino, Li Dejan, in rappresentanza dei paesi Asiatici e Dave Dewitt per gli Stati Uniti, Segretario Generale della WCA è stato nominato Gianluca Luisi. Nonostante questa prestigiosa ulteriore carica, il presidente Monaco non si è risparmiato nel corso del Festival. Ha visitato i 150 stand espositivi, ha preso parte ai numerosi convegni, si è preoccupato di seguire ogni dettaglio e si è mosso sempre da una piazza all’altra per verificare il buon andamento degli eventi, ma forse è proprio questo che ha consentito al Peperoncino Festival di crescere, una cura attenta e scrupolosa a tutti gli aspetti, un'attenzione costante alla valorizzazione del territorio realizzata attraverso tutti gli eventi inseriti nel programma. Oltre 230mila i visitatori quest’anno e la macchina organizzativa ha funzionato in maniera lineare e senza intoppi. La piazza del Municipio stracolma di gente venuta ad assistere alla famosissima gara dei mangiatori di peperoncino, era costantemente monitorata da agenti di sicurezza pronti ad intervenire in caso di necessità. Ma è andato tutto molto bene, ed il Festival ha raccolto consensi, creato sinergie, momenti di svago e di riflessione, ciascuno secondo le proprie passioni ed i propri interessi ha avuto il proprio spazio. Un momento di incontro e condivisione anche per le 100 delegazioni presenti in Italia ed alcune di quelle presenti nel mondo. Ipse Dixit, la delegazione romana dell’Accademia del Peperoncino, rappresentata dal presidente Antonio Bartalotta, e dalla maggioranza dei consiglieri, è stata presente in maniera massiccia ed ha avuto un ruolo attivo, sia nella Università del Gusto, dove la Chef Emanuela Crescenzi si è esibita nello show cooking che nella tanto attesa gara dei mangiatori di peperoncino. Arturo Rencricca, Campione in carica della delegazione romana, ha superato tutti compreso se stesso ed ha vinto per il secondo anno consecutivo.

Impossibile raccontare uno per uno tutti gli eventi in programma, ma proviamo a riportare quelli che abbiamo vissuto e che ci hanno particolarmente colpito o coinvolto.

L’emozione ed il ricordo

Tra i momenti più toccanti si inserisce l’inaugurazione del Centro sperimentale intitolato al prof. Massimo Biagi, responsabile del Comitato scientifico dell'Accademia, uno dei maggiori esperti e conoscitori del peperoncino. Il presidente Enzo Monaco si è commosso nel ricordare l’amico “ha contribuito in modo determinante alla divulgazione della cultura piccante” ha affermato il presidente ed ha lasciato all’Accademia una importante eredità di conoscenza e competenza. Attorno a Claretta Biagi, moglie dell’illustre professore, si è stretto l’abbraccio di tutti gli amici presenti, del prof. Bruno Amantea dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Gianni Pellegrino, Arturo Rencricca ed il presidente di Ipse Dixit Antonio Bartalotta.

L’università del gusto

Grandi Chef si sono esibiti in show cooking, nell’apposita area dell’Università del Gusto. E qui, orgoglio di Ipse Dixit, delegazione Romana dell’Accademia del peperoncino, ha avuto spazio la Chef in Tacco 12 Emanuela Crescenzi, che ha preparato “Sagne e fagioli”, uno dei piatti raccontati nel suo libro “Chef in Tacco 12” – Peruzzo Editore -  presentato in anteprima nel corso dell’evento. In abbinamento al piatto i vini della cantina Spadafora. Nella preparazione del piatto Emanuela Crescenzi è stata accompagnata da Vincenzo Grisolia, Chef storico e di riferimento dell’Accademia. A presentare il libro, Antonio Bartalotta, presidente di Ipse Dixit, "Emanuela oltre a portare in tavola i piatti tipici della nostra regione è una buona conoscitrice di peperoncini, in grado di trovare sempre il giusto abbinamento che garantisce l’esaltazione dei saporiNel suo libro racconta la sua storia, e attraverso le ricette la tipicità della cucina ciociara” - ha detto Bartalotta - "Abbiamo accolto Emanuela da qualche mese nella delegazione romana e con noi contribuisce alla promozione e conoscenza del peperoncino, ma anche a concretizzare l’unione tra le tradizioni della Calabria e del Lazio".

I vini del sud

“I vini del Sud fra tradizione e innovazione” è stato un appuntamento di rilevante spessore culturale, al quale, tra gli altri hanno preso parte il prof. Riccardo Cotarella, l'illustre giornalista e scrittore Bruno Vespa, il senatore Gianpaolo Vallardi, Presidente della Commissione Agricoltura del Senato, la senatrice Rosa Silvana Abate, il senatore Francesco Mollame, Marcello Coronini, giornalista.  Bruno Vespa ha raccontato della sua esperienza di vignaiolo, di come ogni anno sia una sfida, come ogni bottiglia racconti una propria storia legata al territorio, al lavoro dell’uomo e all’avvicendarsi delle stagioni. Dedicare un apposito spazio ai vini del sud segna quale attenzione sia rivolta, finalmente, ad un ambito che ha elevate potenziali di crescita. I vitigni calabresi meritano maggiore attenzione, ''la Calabria - ha detto Cotarella - oltre al peperoncino, ha anche il Gaglioppo, un vitigno che non ha nessun altro paese del pianeta. Un vitigno che produce uve meravigliose che non sono utilizzate al meglio e potrebbero produrre vini unici al mondo”.  La vastità e la conformazione del territorio calabrese, unite alla specificità di vitigni autoctoni del territorio, meritano maggiore attenzione e maggiore spazio anche nelle enoteche più prestigiose.

La gara dei mangiatori di peperoncino

Particolarmente attesa quest’anno la competizione per l’attesissimo duello tra il campione in carica Arturo Rencricca e Giancarlo Gasparotto, campione uscente lo scorso anno.

Arturo Rencricca, fa parte di Ipse Dixit, la delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, è anche campione mondiale, ha vinto il titolo a Silverstone restando l’unico, tra 12 concorrenti che a mano a mano hanno abbandonato, a continuare a mangiare peperoncini di piccantezza sempre superiore. E’ arrivato a Diamante con l’obiettivo di superare il suo stesso record, fissato lo scorso anno, di 970 gr. di peperoncino mangiati in 30 minuti.

Giancarlo Gasparotto, aveva voglia di rivalsa ed era carico per la notizia, avuta proprio nei giorni del festival di Diamante, del suo ingresso nel Guinness World Records per aver mangiato, in due minuti 146,27 gr. di Bhut Jolokia. il quarto nella Scala Scoville tra i più piccanti del pianeta (circa 1.000.000 di SHU)

Un tifo da stadio per i due nel corso della competizione sapientemente condotta da Gianni Pellegrino nei panni di Sua Maestà Re Peperoncino. Battaglia all’ultimo grammo che ha portato alla consacrazione, per il secondo anno consecutivo, di Arturo Rencricca che ha battuto anche se stesso, mangiando 1.020 gr. di peperoncino “Diavolicchio Diamante”

Ha esultato la delegazione romana, per il secondo anno consecutivo, il suo campione ha vinto!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Nella splendida location del Ristorante “Sabbiadoro” di Belvedere Marittimo (CS), si è svolta la consueta conferenza stampa di presentazione del Peperoncino Festival. Il “padrone di casa”, Palmino Raffo, sempre estremamente ospitale, ha offerto ai tanti partecipanti un’accoglienza mozzafiato. Cena a bordo piscina in un contesto emozionante e prelibatezze gastronomiche uniche.

La presentazione della 26esima edizione del Peperoncino Festival è stata avviata dalla giornalista Mariella Perrone, già inviata speciale per la trasmissione radiofonica “TONI & Motivi” in onda su White Radio ogni lunedì dalle 19,00 alle 21,00. La brava giornalista, dopo una breve introduzione, ha passato il microfono al testimonial storico dell’Accademia italiana del peperoncino, Sua Maestà Re Peperoncino!

Gianni Pellegrino, è tra i fondatori dell’Accademia ed il suo lavoro di divulgazione in tutta Italia delle attività legate al peperoncino è incessante e determinante. Molta simpatia ha suscitato il suo ingresso “in scena”.  Sua Maestà si è presentato con un megafono facendo il verso al famoso “bando dell’arrotino” utilizzando però una terminologia attinente al peperoncino. Ha poi ceduto il microfono alle rappresentanze istituzionali.

Il Sindaco di Belvedere Marittimo, Enrico Granata, ha fatto gli onori di casa sottolineando l’importanza del Festival per l’intero territorio della Riviera dei Cedri, ma anche per tutta la regione Calabria. Ha proseguito affermando che le sinergie tra i comuni di Diamante e di Belvedere Marittimo non si manifestano solo in questa occasione, la collaborazione per il bene del territorio è continua durante il corso di tutto l’anno ed è condizione primaria per determinare risultati positivi in tutti i campi. L’assessore al turismo del comune di Diamante Franco Maiolino ha avallato le parole del Sindaco Granata dichiarandosi disponibile ad ogni tipo di collaborazione tra i due comuni. Ha poi affermato che il Festival in soli cinque giorni consente a far recuperare le presenze turistiche in annate di flessione come quella in corso e che è ormai diventato per molti un appuntamento irrinunciabile.

Ha poi preso la parola il prof. Enzo Monaco. Il presidente si è soffermato sulle molteplici attività della 26esima edizione, un programma ricchissimo e molto interessante. Il presidente ha voluto sottolineare solo alcuni eventi anche perché sarebbe stato impossibile parlare di tutte le attività. L’inaugurazione del festival, alle 19,00 del 5 settembre in Piazza Municipio, con il taglio del nastro da parte della show girl e conduttrice televisiva, la “calabresissima” Elisabetta Gregoraci, la mostra fotografica permanente “Omaggio a Frida” patrocinata dall’Ambasciata del Messico, presso il centro DAC, Ponte delle arti e delle culture, il 7 settembre alle 22,00 a Piazzetta San Biagio, il convegno “I vini del Sud tra tradizione e innovazione” con la testimonianza di Bruno Vespa e sabato 8 settembre l’attesissima sfida mondiale dei mangiatori di peperoncino alle 21,00 in Piazza Municipio. Il programma completo è disponibile sul sito dell’Accademia: www.peperoncino.org.

Per brevi saluti, sono intervenuti Hangjnn Li fondatore del gruppo Dezhuang, che ha manifestato grande ammirazione ed interesse per il lavoro che viene svolto dall’Accademia e si è complimentato per l’organizzazione del Festival anticipando importanti sinergie che saranno rese note nel corso del Festival, il prof. Bruno Amantea, che da sempre cura l’aspetto scientifico del peperoncino e il presidente della delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, Antonio Bartalotta, che ha sottolineato l’importanza delle attività culturali correlate al Festival, aspetto che il presidente prof. Enzo Monaco, non ha mai perso di vista sin dall’inizio.

Molto interesse ha suscitato la presenza del pittore e scultore Giuseppe Carta, anche famoso per la realizzazione di gigantesche sculture dedicate al peperoncino, che sarà presente per tutta la durata del Festival.

Sempre presente Telediamante, con le riprese del prof. Mario Pagano, che come al solito rende partecipe tutti i cittadini di Diamante degli eventi più importanti che si svolgono nella meravigliosa cittadina della Riviera dei Cedri.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

C'è fermento nella cittadina calabrese, punto di riferimento turistico della Riviera dei Cedri.

A Diamante si sta allestendo ormai da qualche settimana tutta la struttura organizzativa per la 26esima edizione del Peperoncino Festival. Il prof. Enzo Monaco, presidente dell’Accademia italiana del peperoncino, con i suoi collaboratori ha dato il via alla macchina organizzativa. Novità dell'edizione 2018 è il programma prima del festival. Aspettando il festival, così è stato denominato questo periodo, sta riscuotendo molto successo. Tante le attività culturali correlate che si stanno svolgendo ormai da giorni a Diamante per far assaporare ai molti turisti quello che sarà ancora un successo del gusto e della cultura calabrese.

Presentazione di libri, eventi sportivi e prime degustazioni stanno ammaliando in questi giorni tutti gli appassionati del "frutto rosso". La cittadina è già cosparsa da migliaia di peperoncini e cresce l'attesa per conoscere il campione 2018 dei mangiatori di peperoncino. Il Campione in carica, Arturo Rencricca (Mr. Spicy) di Tivoli (RM), componente di IPSE DIXIT, la delegazione romana dell'Accademia del Peperoncino, dovrà difendere il titolo dal temibile rivale, il brianzolo Giancarlo Gasparotto (Jack Pepper) di Monza, Campione dell'edizione del 2016., terzo incomodo, la Campionessa locale di Maierà (CS), Anna Greco quest'anno particolarmente agguerrita!

Molta attesa anche per la testimonial del Festival, esponente di eccellenza della regione Calabria, la showgirl, modella e conduttrice televisiva, Elisabetta Gregoraci. Insomma è tutto pronto e i turisti, invece di prendere la strada del ritorno nelle loro città, restano, anzi, ne arrivano altri per riempire tutti i borghi, i vicoli e le stradine della splendida Diamante!  

Guarda tutto il programma dell'edizione 2018

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Prima di partire per le vacanze vi invitiamo a partecipare all'evento: Peperoncino...a tutta birra! Una serata fresca, allegra e piccante che si svolgerà il prossimo giovedì 26 luglio presso il Caffè Ninì Bistrot - Via Latina, 23 Roma.

Sarà una cena di degustazione e abbinamento a base di peperoncino, birra e cucina calabrese, organizzata da Ipse Dixit in collaborazione con l'Unione Degustatori Birre, per conoscere quali sono gli abbinamenti che meglio esaltano le caratteristiche dei cibi con il peperoncino!

Mauro Pellegrini, presidente UDB, ci accompagnerà in una degustazione consapevole delle Birre artigianali del birrificio Alta Quota – Cittareale (RI). Arturo Rencricca, il campione dei mangiatori di peperoncino, ci porterà alla scoperta del gusto dei peperoncini oltre il piccante! Scopriremo come abbinare la birra al peperoncino.

Sarà presente alla serata anche la "Chef in tacco 12", Emanuela Crescenzi. Il costo della cena, tutto incluso, è 28,00 Euro. E' di 25,00 euro per i soci e gli amici piccanti.

Guardate il menù allegato e prenotate subito, i posti sono limitati. E' possibile telefonare o inviare un WhatsApp al n. 3484419644 oppure inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vi aspettiamo numerosi! Per tutte le informazioni, curiosità e gli aggiornamenti seguiteci sulla nostra pagina Facebook

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Canti, musica, danze popolari, ottima cucina, vino e tanto tanto peperoncino; questi gli ingredienti di Estate Piccante, la IV edizione, l’evento organizzato da Ipse Dixit - delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, che ogni anno a metà luglio porta a Roma un pezzo di Calabria.

E così il 13 luglio, nell’incantevole scenario del Parco del Fiscale, presso il Ristoro Casale del Fiscale, circa 200 ospiti hanno goduto di una serata magica e piccante! Una vera e propria festa in cui si celebra il peperoncino, protagonista della serata insieme alle tradizioni calabresi proposte in chiave artistica ed enogastronomica, tradizioni che si mescolano con quelle romane.

La location spettacolare e suggestiva, di notevole rilevanza storica ed archeologica a rappresentare Roma dove gli organetti, i tamburi a cornice, la chitarra e voce di Elisa Surace hanno portato l’arte dei canti e della musica calabrese. Il peperoncino dell'azienda Impizzicando (di Genazzano di Roma), di Enea di Marco, per rappresentare la Calabria, la “Chef in tacco 12” Emanuela Crescenzi, ciociara Doc, sorprendente nel suo shoow cooking realizzato con le eccellenze calabresi di Giancarlo Suriano (della Azienda Suriano di Amantea) che, oltre ai peperoncini ed ai suoi preparati sott’olio, ha messo a disposizione l’ultima novità dell’azienda, la Calabrella, una farina gradevolmente piccante fatta con una selezione di peperoncini e grano macinato a pietra, con la quale la Chef in tacco 12 ha preparato gustosissime pizzette fritte. E nei calici i vini della cantina Poggio le Volpi di Monteporzio Catone (RM) e della cantina Statti di Lamezia Terme, per chiudere con L’Amaro calabrese per eccellenza…l’Amaro del Capo, poi tutti a ballare sotto le stelle nella notte calda e piccante!

Ma la festa è stata anche una occasione per brindare ai recenti avvenimenti che hanno riguardato l’Accademia italiana del peperoncino e la sua delegazione romana. “Estate Piccante è ancora più sentita quest’anno - ha detto Antonio Bartalotta, presidente di Ipse Dixit –  perché giunge dopo due settimane di successi e mi riferisco alla vittoria a Silverstone (GB) di Arturo Rencricca, il campione italiano dei mangiatori di peperoncino che il 6 luglio, nel corso del Clifton Chilly Contest, ha rappresentato l’Accademia del peperoncino ed ha vinto sbaragliando tutti gli avversari;  poi ’11 luglio c'è stata la conferenza stampa di presentazione del 26esimo Festival del peperoncino di Diamante che quest’anno è stata ospitata in Senato, nella sala Nassirya, un segnale importante per l’Accademia italiana del peperoncino, che attraverso il suo operato contribuisce a tenere viva l’attenzione delle istituzioni per la Calabria”.

Con Estate Piccante si chiudono gli appuntamenti di Ipse Dixit che intanto ha già iniziato a lavorare per Strenne Piccanti del 24 e 25 novembre, ma prima …tutti a Diamante dal 5 al 9 settembre per il Festival del peperoncino edizione numero 26! Quest'anno la testimonial sarà la bellissima calabrese Elisabetta Gregoraci!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Peperoncino: dalla Calabria con furore. E così l’estate, già particolarmente rovente i questi giorni, si è trasformata in una stagione ancora più piccante. Lo spettacolare scenario al Casale del Fiscale nel parco dell’Appia Antica, con tanto di tramonto capitolino alle spalle dell’acquedotto romano, ha accolto le centinaia di appassionati di questo frutto, dalle molteplici proprietà benefiche, riuniti al super party “Estate Piccante”, l’evento giunto alla IV edizione ed organizzato da Ipse Dixit, la delegazione romana dell’Accademia del Peperoncino, che ha sede a Diamante in provincia di Cosenza. Danze popolari, organetti, tamburi hanno dato il benvenuto ai numerosi ospiti in un tripudio di colori, tra i quali ha trionfato inevitabilmente il rosso omaggiato con gli accessori più disparati: dalle scarpe, alle pochette, ai fermagli per capelli, alle t-shirt. Arrivata con la scoperta dell’America questa pianta si è diffusa ben presto in tutta Europa ed oggi è considerata un vero e proprio must non solo in cucina. In medicina, ad esempio, abbassa il colesterolo, protegge i capillari, favorisce la pressione sanguigna ed è quindi un toccasana per il cuore, senza dimenticare i suoi effetti benefici per la bellezza, con le apposite maschere mescolate all’argilla verde per combattere l’invecchiamento o per la cura del corpo, ma anche gli appositi preparati che permettono ai capelli di riacquistare forza e vigore.

Ad accompagnare i presenti in un viaggio nel mondo del peperoncino, e le svariate specie disponibili, è stato Antonio Bartalotta, presidente di Ipse Dixit, accolto con un boato non appena ha fatto il suo ingresso nella sala con il campione italiano dei mangiatori di peperoncino, Arturo Rencricca, autore di perfomance fotografatissime come quella nella quale ha assunto 970 grammi in 30 minuti. E per non smentirsi il super titolato ha dato prova della sua abilità mangiando il Carolina Reaper, il più piccante del mondo, tra gli sguardi attoniti del pubblico che non ha esitato a seguire il suo invito e sfidarlo. A scendere in campo, divertiti all’idea di battere il campione, sono stati in tanti ma è stato difficile superare l’uomo da record. Tra generose risate e centinaia di scatti ricordo il match si è concluso con una gara più sobria, durante la quale i concorrenti hanno imparato a distinguere quali prodotti abbinare ai piatti scelti per la cena conviviale, vera gioia dei cultori. A chiudere la kermesse la talentuosa Emanuela Crescenzi, ovvero la popolare “Chef in tacco 12”, che si è esibita in uno show cooking, naturalmente a tema, realizzando una fantasia di delizie con farina piccante, per sfatare il mito e svelare anche il lato dolce del peperoncino, solo per veri intenditori. Prossimo appuntamento a settembre con il Festival del Peperoncino proprio a Diamante ed una madrina d'eccezione: Elisabetta Gregoraci.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Una settimana importante per l'Accademia italiana del peperoncino. Venerdì scorso a Silverstone (GB), il Campione italiano in carica dei mangiatori di peperoncino ha conquistato il titolo mondiale stracciando tutti i partecipanti alla gara. Mercoledì prossimo, la Calabria e il "Diavolillo a Palazzo Madama. L'Accademia del peperoncino è di scena a Roma con due iniziative "piccanti". Alle 15,00 nella Sala Nassirya il Presidente prof.  Enzo Monaco presenterà il programma della 26esima edizione del Peperoncino festival. Dalle 19,30 alle 21,00, nel Ristorante del Senato, un buffet di specialità calabresi curato dallo Chef Enzo Barbieri! 

Per concludere una settimana fantastica per l'Accademia, venerdì 13 ci sarà la IV edizione di "Estate Piccante". E' tutto pronto per la seconda manifestazione in ordine di importanza per la delegazione romana IPSE DIXIT. Molte le adesioni, ma per i ritardatari c'è ancora qualche posto. Info & prenotazioni esclusivamente al numero: 3484419644

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il Campione italiano dell'Accademia del peperoncino porta il titolo internazionale in Italia. Un orgoglio per l'Accademia!

Un'iscrizione avvenuta per gioco, non era proprio certo che sarebbe andato…invece il 6 luglio 2018 ha preso il volo per Silverstone, si è seduto al tavolo ed ha stracciato tutti gli altri concorrenti provenienti da ogni parte del globo! E’ Arturo Rencricca, Mr. Spicy, il Campione Italiano dei mangiatori di peperoncino che ha fatto vincere l’Italia, l’Accademia italiana del peperoncino e la delegazione romana Ipse Dixit di cui Arturo fa parte.

E così il Campione italiano ha partecipato alla “Chilli Eating Contest”, una delle competizioni previste nel corso del Silverstone Woodlands F1, organizzata dal Clifton Chilly Club nel campeggio più vicino al circuito durante l'evento sportivo del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1.

"Mostra la tua bocca di amianto e stira lo stomaco mangiando peperoncini crudi! Iniziamo mite e, man mano che procede ogni round, i peperoncini diventano più caldi! Continuiamo finché non abbiamo un ultimo uomo o una donna in piedi”. Queste erano le premesse, o meglio, le avvertenze per l’iscrizione al concorso e Arturo Rencricca - Mr. Spicy ha fatto bene a non avere paura perché ha portato in Italia un titolo che rappresenta un riconoscimento internazionale alla sua grande dote e capacità di mangiatore di peperoncini e della sua competenza e preparazione nella grande conoscenza del mondo piccante.

La gara è stata un crescendo di piccantezza:

1. Padron (0-500 scala scoville)
2. Jalapeno (3000-5000) 
3. Shakira (5.000 – 30.000) e a salire Orange Cayenne, Birds Eye, Scotch Bonnet, Fatallii, Chocolate Bhut, Ghost Pepper, Brain Strain, Chocolate Scorpion e il gran finale con il Carolina Reaper il 12esimo peperoncino, ma il primo a livello di piccantezza con 1.641.183 unità scala Scoville.

Il Campione Arturo Rencricca è arrivato in cima alla scala Scoville, senza fermarsi, lasciando indietro tutti e portando a casa un titolo meritato che rappresenta l’orgoglio italiano. “Li ho mangiati tutti fino al Chocolate Scorpion, avrei mangiato anche il Carolina Reaper, ma si erano già arresi tutti” ha detto Arturo Rencricca, felice di aver conquistato il primato e di essere diventato l’idolo del Clifton Chilly Club. Ne sarebbe sicuramente fiero il prof. Massimo Biagi, che ci ha lasciato prematuramente un anno fa, il grande cultore ed esperto di peperoncino, che per primo ci parlò di Arturo Rencricca e lo fece arrivare a Diamante (CS) per farlo conoscere al prof. Enzo Monaco, Presidente dell’Accademia italiana del peperoncino che da oltre 25 anni si impegna nella divulgazione e conoscenza del peperoncino. Il prof. Monaco ebbe subito modo di apprezzare la competenza e la serietà di Arturo, uomo discreto, mite a volte silenzioso, forse proprio queste le doti che colpirono il patron del peperoncino! E così Arturo Rencricca nel 2017 ha partecipato al XXV festival del peperoncino di Diamante (CS) ed ha vinto mangiando 970 grammi di peperoncino (Diavolicchio Diamante) in 30 minuti!

Nella competizione internazionale Arturo Rencricca - Mr. Spicy si è confermato Super Campione. Antonio Bartalotta, Presidente di Ipse Dixit, la delegazione Romana dell’Accademia del peperoncino, si è emozionato per questa grande vittoria “E’ l’orgoglio dell’Accademia italiana del peperoncino, ed è un onore per la delegazione romana Ipse Dixit avere un campione come Arturo. Ha indossato la maglia di Ipse Dixit sul palco di Diamante a settembre 2017 ed ha vinto. A Silversone la stessa maglietta, ma questa volta lui ha voluto arricchirla, oltre al logo dell’Accademia italiana e di Ipse Dixit, con i loghi dei suoi e nostri amici: Chef in tacco 12Giancarlo Suriano, Impizzicando, Jack Pepper and the magic cultivar, Rosso piccante in cucina, Sfizi di Calabria, Parco Laghi dei Reali, Penelope, White RadioToni&Motivi ed il nostro giornale Matchnews”, - ed ha continuato - “Non sarò mai abbastanza grato al prof. Enzo Monaco per avermi messo a capo della delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, grazie a questo ruolo ed attraverso il peperoncino, insieme ai consiglieri di Ipse Dixit, ci impegniamo a diffondere le tradizioni e la cultura del territorio calabrese, una realtà ricca ancora non adeguatamente valorizzata e con le nostre azioni ed attività cerchiamo di sostenerla attraverso eventi organizzati nella Capitale. A questo proposito non posso evitare di citare il prossimo che si terrà il 13 luglio, la IV edizione di Estate Piccante, nella quale sarà presente il Super Campione Arturo Rencricca”.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Celebrato l’ingresso ufficiale del peperoncino nel mondo della birra. E’ accaduto nel corso della VI edizione di Birròforum 2018, in scena a Roma, da giovedì 28 giugno a domenica 1 luglio, nel grande spazio di oltre 6mila quadrati in Lungotevere Maresciallo Diaz (zona Farnesina).

Unione Degustatori Birre e Ipse Dixit, la delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, hanno organizzato tre laboratori che si sono svolti nel corso della serata del 29 giugno. Grande partecipazione dei visitatori che con interesse e curiosità hanno sperimentato i piccanti abbinamenti ed hanno avuto la possibilità di approfondire la conoscenza di differenti varietà di birre artigianali e di peperoncini con diversi livelli di piccantezza.

“Conosciamo il peperoncino e le sue interazioni con le birre” è stato il primo laboratorio, nel corso del quale Antonio Bartalotta, Presidente di Ipse Dixit - delegazione romana dell'Accademia del Peperoncino e Arturo Rencricca Campione italiano in carica dei mangiatori di Peperoncino 2017, hanno scelto 2 peperoncini, di media piccantezza: “diavolicchio Diamante” e “Rocoto” da abbinare alle birre selezionate da Mauro Pellegrini, Presidente Unione Degustatori Birre.

Nel corso del laboratori “carta bianca ad Arturo Rencricca”, il Campione ha illustrato le caratteristiche aromatiche e gustative dei peperoncini di tipologia “ Super Hot”, risposto alle curiosità dei degustatori e. davanti ad occhi ammirati ed increduli, ha mangiato un “Carolina Reaper”. I più audaci hanno voluto provare l’ebbrezza di degustare un “Super Hot”, altri lo hanno aggiunto nella propria birra.

In entrambi i momenti, i partecipanti hanno avuto la possibilità di sperimentare qualità e gusto del peperoncino in polvere o fresco, assaporando direttamente dal proprio calice di birra questa unione di sapori e freschezza. Ciascuno ha scelto in base ai propri gusti ed al proprio grado di tolleranza del piccante consigliati dal Campione.

Il tutto è stato valorizzato anche dalle creazioni piccanti di Emanuela Crescenzi la “Chef in tacco 12” che ha deliziato i presenti con: mozzarelline piccanti di bufala servite su cucchiaini di pane, alette di pollo piccanti e i sui originali tipi di pane con birra e peperoncino e pane lievitato soltanto con la birra.

L’ultimo appuntamento di mezzanotte è stato con birra all’habanero e sigaro Toscano, sorprendente ed innovativo binomio che ha emozionato i presenti.

Dunque birra e peperoncino si sono confermati due mondi in costante crescita che continuano ad attrarre, incuriosire e divertire. Sono molteplici gli aspetti comuni che sono emersi nel corso dei laboratori e tante le idee che potranno realizzarsi nei prossimi mesi.

Mauro Pellegrini, presidente di UDB si è detto particolarmente soddisfatto per l’incontro con il mondo piccante, “ero certo che ci fossero tanti punti di incontro, l’unione birre/peperoncino funziona benissimo dal punto di vista gustativo. Le numerose varietà di birre trovano facilmente un peperoncino alleato che ne esalta il sapore” ha affermato a conclusione degli appuntamenti; allo stesso modo Antonio Bartalotta, presidente di IPSE DIXIT che ha espresso compiacimento per l’ottima riuscita dei laboratori “con questi momenti di incontro abbiamo constatato che chi ama la birra ama anche il peperoncino, averli messi insieme non puo’ che accrescere l’interesse e la passione per entrambi”. Un esperimento ben riuscito pone le basi per iniziative future, i due presidenti hanno intenzione di andare avanti e organizzare altri momenti di incontro ed approfondimento. E chi ben comincia...

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

In calendario due imperdibili appuntamenti piccanti! 

Il primo è per il giorno 29 giugno all'interno della manifestazione Birròforum, terremo un laboratorio dedicato all'abbinamento "Birra - peperoncino". Tutte le informazioni e le modalità di partecipazione sono disponibili al seguente link http://www.birroforum.it/copia-di-laboratori-1

Il secondo appuntamento, ma solo in ordine di calendario, è la IV edizione di Estate Piccante! Fissata per il giorno 13 luglio la data della festa più piccante dell'anno, fatta di tanti peperoncini, danze popolari calabresi, poesia e le canzoni di "Toni & Motivi".

Vi aspettiamo a partire dalle ore 19.00 nella suggestiva location "Ristoro Casale del Fiscale", (Via dell'acquedotto felice, 140), circondati dalle mura dell'acquedotto romano assisteremo al tramonto gustando le eccellenze di Giancarlo Suriano, preparate dalla Chef in tacco 12, Emanuela Crescenzi.

Arturo Rencricca, il campione italiano del peperoncino racconterà tutti i  segreti del mondo piccante attraverso un viaggio nelle piante di peperoncino di "Impizzicando"

Alle 20.00 la cena con il gustoso menù del parco realizzato in collaborazione con la Chef in tacco 12 e il Caffè Ninì Bistrot (a breve sarà disponibile il menù), con musica popolare e tarantella

Il costo della cena, inclusi: dessert, acqua, vino, caffè è di Euro 30.00 per i soci e gli amici piccanti e tutti i destinatari di questa e-mail, 35.00 esterni. 

Per essere aggiornati sui due eventi seguiteci sulla nostra pagina Facebook 

Per prenotare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonicamente 3484419644

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il 13 luglio, a partire dalle ore 19,00 nella spettacolare cornice del parco dell'Appia antica, avvolti dall'acquedotto romano assisteremo al tramonto in una atmosfera di festa piccante, fatta di peperoncini, musica popolare, poesia della tradizione calabrese.

Potremo degustare i peperoncini del Campione italiano dei mangiatori di peperoncino Arturo Rencricca, con lui ne scopriremo caratteristiche e benefici. Gusteremo le specialità di Emanuela Crescenzi "Chef in tacco 12" realizzate con le eccellenze calabresi di Giancarlo Suriano. Alle 20.30 la cena, il magico incontro tra i sapori del parco e quelli calabresi. E per finire le canzoni di "Toni & motivi", si canta e si balla sotto le stelle!

Costo: Euro 30,00 per i soci, amici piccanti e amici del parco; Euro 35,00 altri i non associati. Il costo comprende: intrattenimento, musica, cena dall’antipasto al dolce - inclusi acqua, vino, caffè.

Info e prenotazioni: contattare la responsabile stampa ed eventi Daniela Piron 3484419644, oppure inviare una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Prenotare entro il 10 luglio 2017