Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Puntuale nell’ultimo fine settimana di novembre si è tenuta la due giorni di “Strenne Piccanti, il peperoncino protagonista nell’arte e nei sapori”, organizzata da IPSE DIXIT, la delegazione romana dell’Accademia del peperoncino. La manifestazione si conferma un appuntamento molto atteso nella Capitale. Due giornate rosso fuoco nel corso delle quali sono state trattate molteplici tematiche accomunate da un unico fil rouge, il peperoncino!

Il programma, fittissimo, studiato in ogni particolare, ha visto susseguirsi protagonisti che hanno raccontato, dall’alto della loro professionalità, le caratteristiche peculiari del peperoncino associandolo a momenti artistici emozionanti, molto seguiti dai numerosissimi visitatori. Si è parlato del “frutto rosso”, di Diamante, patria dell’Accademia del peperoncino, della Calabria e delle sue eccellenze, ma anche della regione Lazio che è stata rappresentata da aziende, artisti e Chef in maniera importante.

Quello tra la Calabria ed il Lazio è stato un connubio che ha affascinato tutti i visitatori. Più volte, nel corso della manifestazione, il presidente di IPSE DIXIT Antonio Bartalotta, ne ha fatto riferimento - sottolineando che - “quello tra Calabria e Lazio è sicuramente un matrimonio possibile non solo dal punto di vista enogastronomico, ma anche artistico e culturale, ne è esempio lo spettacolo di chiusura della manifestazione che ha visto esibirsi artisti calabresi e laziali. Gli stornelli romani si sono alternati all’esaltazione dei canti popolari calabresi appassionando un pubblico anch’esso eterogeneo composto almeno nel 50% da provenienze delle due regioni protagoniste di Strenne Piccanti” non a caso, - aggiunge il presidente - “abbiamo ricevuto i patrocini da entrambe le regioni” - poi tornando sulla rappresentazione artistica - “bellissima e significativa la tarantella nel finale dello spettacolo che ha unito gli artisti e tutto il pubblico presente creando un’atmosfera di grande festa ed allegria”.

Già dalla conferenza stampa di apertura del sabato mattina, condotta egregiamente e con simpatia da Sua Maestà Re Peperoncino (l'attore Gianni Pellegrino), è emerso un grande interesse per la manifestazione. Sono intervenute personalità autorevoli dell’ambito enogastronomico ed artisti di elevato livello tra i quali Luciana Frazzetto, Giuseppe Panebianco e Romina Bufano. Con attenzione ed interesse la platea ha seguito l'intervento di Beppe Bigazzi - che ha sottolineato - “è importante il fatto che queste manifestazioni esaltino le eccellenze enogastronomiche del nostro Paese, ma soprattutto quelle del meridione, in particolar modo quelle della Calabria che ha bisogno di essere rivalutata e la presentazione delle eccellenze enogastronomiche del proprio territorio, in queste occasioni, mi sembra un’ottima partenza anche ai fini della promozione turistica e culturale”.  Nel corso della giornata numerose le attività a cui hanno potuto partecipare, gratuitamente, i visitatori. Molto apprezzati i corsi di degustazione di vini (tutti calabresi), tenuti da Giuseppe Palmieri, sommelier e vice presidente della FIS Calabria, le proposte gastronomiche di Emanuela Crescenzila Chef in tacco 12 di Frosinone, che ha preparato, dal vivo, un super panino piccante di oltre due metri,  poi offerto a tutti i presenti. Prima della Cena di Gala, servita nell’elegantissima “Sala Soci” della Casa dell’Aviatore, i maestri Luciano Donda e Cinzia Lombardi, si sono esibiti in un tango argentino molto suggestivo, accattivante e sensuale.

La giornata di Domenica si è aperta all’insegna della solidarietà. La delegazione romana è da sempre molto sensibile e attenta nell’inserire momenti che portano alla luce situazioni che meritano un’attenzione particolare. Commovente e deciso l’intervento di Mattia, della Comunità Mondo Nuovo di Civitavecchia, che con forza e determinazione ha raccontato la sua storia. Il prof. Alberto Zuliani, presidente dell’Associazione Una Breccia nel Muro, ha parlato dell’impegno della sua associazione rivolto al miglioramento delle condizioni dei bambini autistici e delle loro famiglie. Nell’ambito istituzionale è stato molto apprezzato l’intervento del Sindaco di San Marco Argentano, Virginia Mariotti, che ha sottolineato l’impegno del suo Comune a far emergere le eccellenze del territorio calabrese. La parte scientifica del programma ha visto coinvolti: l’agronomo dell’ARSIAL, Claudia Papalini, che ha trattato l’argomento “Il peperoncino inteso come spezia”, la psicoterapeuta Antonella D’Andrea, che ha evidenziato l’aspetto afrodisiaco del peperoncino dal punto di vista psicologico e il medico, specialista in odontostomatologia, Antonio Ferro, che ha rivelato l’importanza dell’uso della capsaicina in ambito farmacologico. La domenica pomeriggio è stata la volta dell’arte. Cinema, con il direttore artistico del Mediterraneo Festival Corto di Diamante, Francesco Presta, che ha illustrato le attività del Cinecircolo Maurizio Grande, Teatro, con la partecipazione di Barbara Amodio che ha presentato il suo libro “50 ore” e dello spettacolo da cui ha preso spunto, emozionante la sua recitazione insieme all’attore Romano Talevi. Molta curiosità ed attenzione ha suscitato la sezione dedicata alle vignette piccanti. Gianfranco Tartaglia, in arte Passepartout, ha divertito i presenti, catturando anche l'interesse dei bambini,  insieme al suo gruppo di disegnatori, con i suoi disegni “in diretta”; Ugo Ardini ha presentato i personaggi e le animazioni del progetto “Underphyre – La magia del peperoncino”, collegato all’ambito dell’Accademia del peperoncino, che sta portando avanti con tanta passione e determinazione. Attesissima e seguitissima la sfida tra i campioni mangiatori di peperoncino, Arturo Rencricca – Mr. Spicy (campione mangiatori 2017) e Giancarlo Gasparotto – Jack Pepper (campione mangiatori 2016) che ha incuriosito ed infuocato il pubblico presente.

Una edizione importante quindi la IV di Strenne Piccanti, che è stata sicuramente impreziosita dalla presenza (in diretta telefonica) del presidente dell’Accademia italiana del peperoncino, Enzo Monaco, che ha lodato ancora una volta la delegazione romana dell’Accademia, e da Sua Maestà Re Peperoncino (Gianni Pellegrino) che, con le sue gag intelligenti e piccanti, per tutta la durata dell’evento, ha divertito tutti i visitatori, spronandoli a partecipare attivamente alle tante iniziative inserite nel programma.

L’organizzazione ha dedicato grande cura ed attenzione nella selezione degli espositori che hanno portato a Roma le eccellenze calabresi nella spettacolare ed elegante  “Casa dell’Aviatore”, una location elegante e prestigiosa che contribuisce a dare maggiore lustro a Strenne Piccanti.

Chiusura con i fuochi d’artificio con lo spettacolo della “Compagnia di musica popolare di Calabria” dedicato a vizi e virtù della cultura Calabrese, Partenopea e Romanesca. La sala Baracca a stento è riuscita a contenere le oltre 250 persone intervenute.

Ipse Dixit, ha ringraziato tutti coloro che hanno favorito il successo della manifestazione, il presidente Antonio Bartalotta, ha espresso parole di riconoscenza al Generale Stefano Murace, per l’attenzione e la sensibilità nei confronti delle iniziative organizzate dalla delegazione romana. Ha ringraziato i consiglieri Daniela PironUbaldo Proto e Stefano Ubaldini, per il grande lavoro svolto in questi mesi e espresso gratitudine nei confronti dei ragazzi dello staff che nelle due giornate, con le inconfondibili magliette rosse di Ipse Dixit, hanno manifestato un senso di appartenenza e di sacrificio.

Infine, cosa dire se non...squadra che vince non si cambia! Al lavoro per Strenne Piccanti V edizione!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Conoscere, coltivare e mangiare peperoncino è l’obiettivo della manifestazione organizzata da Ipse Dixit, la Delegazione romana dell'Accademia del peperoncino, per approfondire tutto quello che gira intorno al mondo del peperoncino. Giunta alla sua quarta edizione, Strenne Piccanti diventa sempre più l’occasione di incontro tra le eccellenze enogastronomiche regionali della Calabria e del Lazio. Guarda il programma.

Il peperoncino al centro delle due giornate piccanti: 25 e 26 novembre 2017 a Roma presso la Casa dell’Aviatore – Viale dell’Università, 20 per creare e favorire convivialità, benessere, salute, arte, spettacolo e solidarietà.

La Calabria ed il Lazio unite dal cuore piccante a Roma saranno rappresentate da circa 15 aziende artigiane che curano direttamente la produzione, la lavorazione del peperoncino e di prodotti piccanti; tre esse anche cantine che da vitigni autoctoni producono vini in grado di esprimere le specificità del territorio. Guarda l'elenco delle aziende presenti.

Esperti di nutrizione, agronomi, docenti universitari e medici parleranno degli effetti benefici e salutari del peperoncino e della sua importanza nell’alimentazione. Gli amministratori locali racconteranno il rapporto tra territorio e peperoncino, come questo possa essere un attrattore turistico ed agevolare la conoscenza delle proprie città.

Ma il peperoncino è anche arte che si esprime nel cinema, nella danza, nella letteratura e attraverso l’opera di abili fumettisti e disegnatori.

Una esposizione speciale di peperoncini, dedicata a Massimo Biagi, grande esperto di vegetali e di peperoncino, collaboratore della facoltà di Agraria dell’Università di Pisa prematuramente scomparso a giugno 2017, sarà curata e allestita da Mr. Spicy - Arturo Rencricca - Campione Italiano dei Mangiatori di peperoncino 2017 e Jack Pepper - Giancarlo Gasparotto - recordman internazionale, mangiatori di peperoncino SuperHot.

Note organizzative:

La manifestazione è ad ingresso libero, aperta a tutti gli appassionati, esperti e curiosi del mondo piccante, che nel corso delle due giornate potranno degustare specialità artigianali e vini, partecipare a show cooking, assistere alla proiezione di cortometraggi, danze popolari ed esibizioni di tango argentino.

Sabato 25 novembre:

Ore 11.00 apertura: per tutta la giornata sarà possibile partecipare a gruppi di degustazione di vini calabresi, show cooking con Emanuela Crescenzi ”chef in tacco 12”. Le attività terminano alle ore 19,00.

 Guarda il programma.

La serata proseguirà con la cena di Gala - Guarda il menù (costo euro 35,00 a persona tutto incluso per i soci, Euro 40,00 altri). Prenotazione obbligatoria tramite il modulo disponibile al presente link

Domenica 26 novembre:

A seguire convegnistica, come da programma, degustazioni gratuite e laboratori del gustonecessaria la prenotazione).

Alle ore 17,15: sfida piccante: i campioni, mangiatori di peperoncino si raccontano e si sfidano; Arturo Rencricca (Campione 2017) Giancarlo Gasparotto (Campione 2016 e recordman internazionale categoria SuperHot). Conduce Gianni Pellegrino attore e “Sua Maestà Re Peperoncino”;

Chiusura in musica alle ore 18,00 con la Compagnia della musica calabrese – Musica, canti popolari calabresi e prosa ad oltranza con la partecipazione di Franco Parisi e gli attori Pasquale Anselmo, Gigi Miseferi e Giuseppe Panebianco.

Tutti gli aggiornamenti saranno pubblicati sul sito e su facebook: www.peperoncinoipsedixit.it - Facebook: ipse dixit. delegazione romana dell'accademia del peperoncinoTel 3484419644

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Se ne è parlato per tutta l’estate, tra favorevoli e contrari, tra invidia e ammirazione, tra disfattisti ed entusiasti... la madrina del Festival del peperoncino è volata a Diamante e, con il taglio della torta, ha ufficializzato l’inizio delle cinque giornate più piccanti dell’anno.

Piazza del Municipio, a Diamante, gremita di gente; sul palco Sua Maestà Re Peperoncino (l’attore Gianni Pellegrino) ha accolto la sua Regina, la bellissima e piccantissima Belen Rodriguez. Una madrina d’eccezione, l’ideale per festeggiare i 25 anni dell’evento che si è affermato a livello mondiale tanto da essere inserito, dall’agenzia del turismo canadese, al 36esimo posto tra i festival più importanti al mondo.

Il geniale Enzo Monaco, Presidente dell’Accademia Italiana del peperoncino ha fatto il colpaccio. Ha portato a Diamante non solo la piccante bellezza argentina, ma anche l’imprenditorialità cinese rappresentata da Hangjnn Li, fondatore della Dezhuang la più grande azienda del mondo per produzione di peperoncino, giunto, con i suoi collaboratori, a Diamante per studiare il fenomeno del peperoncino in Italia e fare visita ai piccoli produttori sul nostro territorio.

L’intera delegazione cinese ha partecipato alla conferenza stampa, che si è tenuta il 5 settembre presso il ristorante Sabbia d'oro, conosciuto anche come “Palmino” a Belvedere Marittimo, comune confinante con Diamante.

L’attore Gianni Pellegrino, nelle vesti di Sua Maestà Re Peperoncino ha condotto e moderato gli interventi dei rappresentanti delle istituzioni: Enrico Granata, Sindaco del Comune di Belvedere Marittimo, Franco Maiolino, Assessore alla cultura e Turismo del Comune di Diamante, l’onorevole Ernesto Magorno. In modo unanime hanno espresso consenso e soddisfazione per la manifestazione attraverso la quale si realizza non solo la promozione del territorio, ma anche dell’arte, della scienza, della letteratura e della cultura enogastronomica calabrese.

Nel corso del suo intervento Hangjnn Li fondatore del gruppo Dezhuang, ha manifestato grande ammirazione ed interesse per il lavoro che viene svolto dall’Accademia e si è complimentato per l’organizzazione del Festival. Ha fatto intendere di essere molto interessato a forme di collaborazione con l’Accademia ed i produttori.

Il presidente Enzo Monaco ha presentato sinteticamente il fitto programma delle 5 giornate e ricordato con affetto due grandi amici e sostenitori dell’Accademia che quest’anno non ci sono più. Per onorare il ricordo di Cino Tortorella ha dedicato una giornata ai 60 anni dello Zecchino d’oro, le più belle canzoni saranno cantate da 15 bambini provenienti da tutto il mondo. Un dedica speciale anche a Massimo Biagi, grande conoscitore e studioso del peperoncino, ideatore di nuove varietà.

Al tavolo della conferenza presente anche una dirigente di poste italiane che ha annunciato, in anteprima, che il 25esimo Festival è stato onorato dalla società che si occupa della gestione del servizio postale in Italia che ha realizzato, oltre ad uno speciale annullo filatelico, anche un folder contenente la cartolina che raffigura “Sua Maestà il Peperoncino”, affrancata con il francobollo dedicato alla Città di Diamante e annullata con il bollo postale della prima giornata di emissione, l’immagine della cittadina, e il logo della manifestazione.

Al termine della conferenza stampa, a bordo piscina nell'incantevole ristorante Sabbia d'oro, non solo la delegazione cinese, ma tutti i presenti hanno gustato la cucina tipica calabrese offerta dallo stesso chef Palmino Raffo. Alla cucina calabrese sono state affiancate salse speciali dell’azienda cinese Dezhuang. Il contesto conviviale ha favorito incontri e scambi tra gli amanti e appassionati del peperoncino, l’occasione non è sfuggita ad Antonio Bartalotta, Presidente della delegazione romana Ipse Dixit, per invitare Mister Hangjnn Li a Roma, per la quarta edizione di “Strenne Piccanti”.

Allora via al 25esimo Festival, concludiamo con la citazione del Presidente Enzo Monaco: “Il mio maestro Renato Nicolini diceva: ci sono 2 tipi di festival: quelli riusciti e quelli non riusciti, quelli riusciti sono quelli in cui c’è gente, quelli non riusciti sono quelli in cui non c’è gente”. I conti si fanno alla fine, ma un festival che arriva alla 25esima edizione sembra proprio rientrare tra “i festival riusciti”.

Per il programma completo: www.peperoncino.org

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Un gustoso aperitivo sull’elegante terrazza dell'Hotel Portamaggiore, prosecco alla giusta temperatura, tante specialità calabresi sono solo alcuni degli ingredienti di Estate Piccante, la festa di Ipse Dixit – Delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, che per la sua terza edizione, del 14 luglio 2017, ha puntato sulla piccantezza e sulla consueta convivialità.

I due uomini più piccanti d’Italia, Giancarlo Gasparotto, Jack Pepper (da Monza) e Arturo Rencricca, Mr. Spicy (da Guidonia – RM), si sono simpaticamente sfidati. Per iniziare hanno mangiato una porzione di circa 300 grammi di peperoncino “Diavolicchio Diamante” offerto da Antonio Miceli titolare della SOCIETA' COOPERATIVA AGRICOLA VALLE LAO A R.L. di Scalea (CS), subito dopo sono passati al Carolina Reaper, entrato nel 2013 nel Guinness dei primati per essere il peperoncino più piccante al mondo con i suoi oltre 2 milioni di unità Scoville. Un vanto per la nostra delegazione aver ospitato Giancarlo Gasparotto, che il 19 agosto sarà a Tarquinia per il Guinnes Word Record.

Una sfida piccantissima che ha lasciato tutti i presenti letteralmente a bocca aperta.

Elegantemente piccante anche lo show cooking di Emanuela Crescenzi, autrice del libro "Chef in tacco 12". In meno di un’ora ha preparato una pasta e fagioli, o meglio “sagne e fagioli”, che è stata molto gradita nonostante la calda serata. Nel corso della preparazione è stata assistita da Jack Pepper che si è preoccupato che non mancasse l’ingrediente che ama di più: il peperoncino. Emanuela Crescenzi porta avanti la cultura enogastronomica del territorio ciociaro ed i suoi piatti sono molto apprezzati e premiati in diverse competizioni.

Nel corso della cena il presidente di Ipse Dixit, Antonio Bartalotta, ha voluto premiare gli “amici piccanti” che nel corso dell’anno si distinti per particolari meriti.

La serata si è chiusa con l’ormai tradizionale competizione canora “Pic factor”, i cantanti piccanti sono stati accompagnati con musica dal vivo dal maestro Michele Ferrazzano. Pic Factor 2017 è stato vinto, con grande merito, da Eliana Correra.

“E’ vedendo la gioia e respirando l’energia positiva di queste serate che ho la consapevolezza di fare qualcosa di buono per la mia terra, la Calabria – ha detto il presidente Antonio Bartalotta – attraverso il peperoncino, ormai uno dei simboli della Calabria, si riesce a trasferire cultura, conoscenza, amicizia e tanto altro. Il 14 luglio alla nostra festa non sono venuti solo Calabresi, c’erano amanti del peperoncino, curiosi e appassionati del mangiare bene. Ringrazio il Presidente dell’Accademia nazionale prof. Enzo Monaco, per avermi dato questa opportunità. E’ una grande responsabilità rappresentare l’Accademia nella Capitale, ma con i miei consiglieri ce la mettiamo tutta per fare bene, e per far divertire i nostri amici piccanti; anzi approfitto per ringraziarli tutti e tre, a cominciare da Daniela Piron, Ubaldo Proto e Stefano Ubaldini. Consentitemi di ringraziare anche Cristian Nassi, titolare del negozio Banana7pepper che ha caratterizzato l’aperitivo con tanta piccantezza, e l’azienda Astoria Wines presente con una eccezionale selezione di prosecco ”

Il prossimo appuntamento piccante è al venticinquesimo Festival del peperoncino che si terrà a Diamante (CS) dal 6 al 10 settembre.

Guarda la photo gallery:

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il 14 luglio sarà "Estate Piccante”, la festa organizzata da Ipse Dixit, la delegazione romana dell'accademia del peperoncino per incontrare tutti gli appassionati del peperoncino, i suoi conoscitori, consumatori, ma anche coloro che lo temono.

L’appuntamento, a partire dalle ore 19.00 di venerdì 14 luglio, è all’Hotel Porta Maggiore – Piazza di Porta Maggiore, 25 – Roma. 

La serata si aprirà con un aperitivo, sulla magnifica terrazza dell'hotel, show cooking di Emanuela Crescenzi, autrice del libro "Chef in tacco 12". Cena piccante e ospiti super hot, Jack Pepper e Mr. Spicy, che daranno dimostrazione della loro abilità nel mangiare peperoncini ad elevato livello di piccantezza. Special Guest l'attore Gianni Pellegrino, nella sua caratteristica vesti di Sua Maestà Re Peperoncino intratterrà i presenti con le sue rime e poesie. La divertente sfida dei cantanti piccanti sarà condotta dal maestro Michele Ferrazzano.

Con la nostra delegazione, - afferma il presidente Antonio Bartalotta - siamo impegnati nella divulgazione e conoscenza dei benefici del peperoncino, nonché nella promozione delle produzioni italiane. Il nostro è un Paese in cui, purtroppo, si consuma una elevata quantità di peperoncino proveniente dall'estero e ciò danneggia i coltivatori ma anche i consumatori che, in maniera spesso inconsapevole, fanno uso di peperoncino che non è delle migliori qualità. E dunque attraverso le nostre manifestazioni o le serate come quella del prossimo 14 luglio, cerchiamo di fare la nostra parte."

Una grande festa dunque dove il protagonista principale sarà il peperoncino, ci sarà da restare increduli nel vedere Giancarlo Gasparotto - Jack Pepper - e Arturo Rencricca - Mr. Spicy - mangiare con disinvoltura il famosissimo Carolina Reaper, entrato nel 2013 nel Guinness dei primati per essere il peperoncino piccante al mondo con i suoi circa 2 milioni di unità Scoville 

Nell'Estate Piccante di Ipse Dixit, peperoncini a volontà, per tutti i partecipanti, giungeranno dalla Calabria, gentilmente forniti da Antonio Miceli titolare della SOCIETA' COOPERATIVA AGRICOLA VALLE LAO A R.L. di Scalea (CS) 

Costo della cena 30,00 per persona (tutto incluso).

Info e prenotazioni: Ufficio eventi tel. 3484419644 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook  ipse dixit. delegazione romana dell'accademia del peperoncino 

Sito web: http://www.peperoncinoipsedixit.it/

 

Ufficio Stampa

Daniela Piron

3484419644

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il 14 luglio si svolgerà a Roma, presso l’Hotel Portamaggiore, la III edizione di “Estate Piccante”. Una manifestazione a chiusura delle iniziative di IPSE DIXIT che verranno riprese dopo il Festival del Peperoncino che si svolgerà a Diamante dal 6 al 10 settembre 2017, quest’anno un’edizione particolare del Festival, la 25esima, saranno celebrate le nozze d’argento! In occasione di “Estate Piccante” verrà reso noto il programma del Festival di Diamante. 

La festa dell’estate di IPSE DIXIT è rivolta ai soci e a chi è appassionato di quello che amiamo definire il “frutto rosso”. La formula è sempre la stessa: cena piccante (ma anche non piccante), gara canora (PicFactor), ospiti illustri e tanto tanto divertimento e buona musica, in più, tanti peperoncini per tutti! Nel corso del pomeriggio, previsto per le ore 19,00, per chi è appassionato del “nettare di Bacco”, un corso gratuito di degustazione di vini calabresi curato da un famoso sommelier. La cucina sarà affidata a rinomati Chef e si cenerà all’aperto nella meravigliosa terrazza dell’Hotel Portamaggiore. I posti sono limitati ed è possibile già dalla data odierna prenotarsi al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nei prossimi giorni saranno resi noti maggiori dettagli. Non perdete l’occasione piccante dell’estate 2017! Prenotate subito e...state piccanti!

Nel corso della manifestazione saranno distribuiti peperoncini coltivati in Calabria e, soprattutto, il “Diavolicchio Diamante”. 

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

IPSE DIXIT c'è alla cena dei Club giallorossi della AS ROMA insieme al Vescovo di Rieti, Mons. Domenico Pompili, a cui è stato fatto omaggio del libro "Peperoncino amore mio" del prof. Enzo Monaco. Il Vescovo ha "confessato" di essere un cultore del peperoncino. IPSE DIXIT promuoverà ancora iniziative di solidarietà a favore del comune di Amatrice, la cittadina in provincia di Rieti colpita dal sisma nell'agosto del 2016.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

E' stata conferita al presidente dell'Accademia italiana del peperoncino, prof. Enzo Monaco, la nomina di Accademico dei Georgofili. Un riconoscimento per i venticinque anni dedicati alla valorizzazione del peperoncino. La consegna del diploma avrà luogo venerdì 7 Aprile alle ore 10,00 nel corso dell'inaugurazione del 264° anno accademico che avrà luogo a Firenze nello storico Palazzo Vecchio.

Alla manifestazione parteciperanno Giampiero Maracchi Presidente dell'Accademia, Phil Hogan Commissario all'agricoltura e sviluppo rurale della Commissione europea e l'On. Maurizio Martina Ministro delle politiche agricole e forestali. L'Accademia dei Georgofili, fondata nel 1753 dal canonico lateranense Ubaldo Montelatici, è la più antica istituzione del mondo che si occupa di agricoltura, ambiente ed alimenti con la finalità di sottolineare la vitale importanza dell'agricoltura e delle problematiche dei suoi rapporti con la natura e l'economia. 

Il prof. Enzo Monaco, giornalista e gastronomo calabrese, ha fondato nel 1994 l'Accademia italiana del peperoncino ed ha inventato il Peperoncino Festival che si svolge da venticinque anni nel mese di settembre a Diamante (quest'anno dal 6 al 10 settembre). Da trent'anni si occupa dei problemi della coltivazione del peperoncino, con articoli e pubblicazioni. Di recente ha pubblicato con Rubbettino "Peperoncino, amore mio" definito dalla critica "La Bibbia del peperoncino".

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
E' il momento di piantare i semi di peperoncino per poi raccoglierne, con orgoglio, i frutti. 
 
Per rivelare i segreti di una sana e fruttuosa coltivazione sul balcone, vi aspettiamo, a cena,  venerdì 24 marzo presso il Caffè Ninì Bistrot - Via Latina 23 - Roma. Tutti i partecipanti riceveranno, in regalo, i semi di peperoncino originali dell'Accademia italiana, un biglietto della lotteria piccante del Festival del peperoncino (6 - 10 settembre 2017 la venticinquesima edizione) e altre sorprese.
 
Cena rigorosamente calabrese con specialità realizzate da Maurizio Belcastro. I posti sono limitati, affrettatevi a prenotare.In allegato il menù e il costo.
 
Info e prenotazioni entro il 22 marzo: tel 3484419644 – accademiapeperoncino.roma@gmail.com
seguiteci anche su facebook

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Nello scorso fine settimana, presso il Teatro Porta Portese, si è svolta la tappa romana del casting del concorso nazionale di bellezza “For Lady over 33”. La manifestazione è giunta ormai alla terza edizione e si sta affermando sempre più nel panorama dei concorsi di bellezza. Nella piazza romana l'evento ha suscitato molta curiosità ed interesse, nutrita la partecipazione del pubblico.  

Il patron Ermanno Reda, sempre investito da un atteggiamento di eleganza e gentilezza, ci tiene a precisare che tra le partecipanti al concorso non ci sono solo ragazze/donne che hanno già calcato i palcoscenici nei vari ambiti dello spettacolo, ma anche libere professioniste, imprenditrici, insegnanti, casalinghe…che hanno voglia di affermarsi e di mettersi in gioco in un ambiente di cui non avrebbero mai immaginato di far parte.