Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Conclusa con entusiasmo e soddisfazione la tre giorni piccante della Capitale. La II edizione di HOTtobre Piccante, il Peperoncino Festival di Roma, organizzata da IPSE DIXIT, la delegazione romana dell'Accademia Italiana del peperoncino, si è svolta dal 2 al 4 ottobre presso il vivaio Garden Tre Fontane (via Laurentina, 90 Roma) di Roberto Camposecco, una location che ha incantato i visitatori anche grazie all’allestimento curato dall’azienda Tradizioni d’Italia di Lucio ed Antonello Bencardino.

La manifestazione, svolta nel pieno rispetto delle norme anti Covid, ha richiamato appassionati del mondo piccante, curiosi e amanti del peperoncino. Oltre 15 espositori di prodotti e specialità artigianali, profumi e colori della tradizione italiana, convegni e momenti di approfondimento.

Magico e sensuale l’appuntamento con i “Peccati di gola”, scritti da Marina Novelli e narrati dalla bellissima voce di Daniela Cicchetta; i convegni sul peperoncino, curati direttamente dal Presidente Antonio Bartalotta, hanno visto impegnati tutti i consiglieri, ciascuno ha trattato un argomento diverso: “la capsaicina in cosmetologia”, a cura di Enrico Bertucci, “l’anatomia del peperoncino”, di Arturo Rencricca, “le tecniche di conservazione del peperoncino”, di Daniela Piron e la ricetta delle melanzane in barattolo di Marina Longo. Molto seguito lo show cooking della Chef in tacco 12 Emanuela Crescenzi, le sue, ormai famose “Frittelle piccanti” sono un'immancabile caratteristica degli eventi di IPSE DIXIT, una novità esclusiva di HOTtobre piccante è stata la frittella piccante arricchita della riduzione dell’Amaro del Capo Hot Edition, una gioia per gli occhi ed il palato.

Sono molto soddisfatto di come si sono svolti i convegni, tutti bravi i relatori, ha affermato il Presidente Bartalotta i consiglieri di IPSE DIXIT si stanno specializzando ognuno su un argomento, la ricerca continua e la successiva diffusione rappresentano un fiore all’occhiello per la nostra Associazione”. Immancabile la presenza di Francesco Maria Spanò, ambasciatore del peperoncino, che con grande passione e competenza si impegna a divulgare le proprietà benefiche del peperoncino, ma anche le sue origini e le tradizioni ad esso legate. Il suo intervento: “Perché il peperoncino si usa prevalentemente in Calabria?” ha particolarmente colpito il presidente Bartalotta “Un intervento di elevato livello culturale quello di Francesco Maria Spanò, che ha catturato l’attenzione della platea dall’inizio alla fine, tutti i presenti hanno fatto un ideale viaggio storico, artistico ed enogastronomico in Calabria grazie all’intervento di Francesco”. Nel corso della manifestazione il presidente Antonio Bartalotta e l’Ambasciatore Francesco Maria Spanò, hanno nominato Ambasciatore del peperoncino l’avvocato trentino Marco Stefenelli.

Spettacolare mostra di oltre 120 varietà di peperoncini dal mondo, un tavolo lungo più di sette metri, che ha attirato l'attenzione di centinaia di visitatori. La mostra è stata curata ed allestita dal Campione Arturo Rencricca e da Mirco Santacchi, i due esperti hanno dichiarato: “Un ringraziamento speciale va a Daniele Berto, Andre Alfo, Diego Drax, Valerio Alesi, Giuseppe Crescenzo che inviandoci le loro gemme, le loro creazioni piccanti ci hanno permesso di presentare una mostra a dir poco meravigliosa. Lo scopo della mostra “Peperoncini dal Mondo” ideata dall'Accademia Italiana del Peperoncino, è quello di promuovere la qualità del peperoncino italiano che grazie al lavoro, alla passione ed alla professionalità dei coltivatori è il migliore del mondo. Non smetteremo mai di ricordare il più famoso esperto al mondo del peperoncino, un Maestro per tanti di noi che amiamo questa meravigliosa spezia, senza il suo lavoro, i suoi studi e le sue creazioni non avremmo oggi in Italia tutte queste varietà che il mondo ci invidia, il suo nome è Massimo Biagi.” Il “Cuoco Pop” Giancarlo Suriano con le sue “padellate” di pasta piccante, e non solo, ha deliziato il palato di molti visitatori che hanno assistito ad un vero e proprio spettacolo di cultura enogastronomica. Il sorriso e la competenza di Giancarlo Suriano hanno creato il giusto clima delle belle tavolate di una volta, quelle in famiglia dove il cibo unisce e dà gioia!

La presenza di partner speciali, eccellenze della Calabria, ha impreziosito e caratterizzato la manifestazione, parliamo del Pastificio Pirro (rappresentato dal suo fondatore Enrico Pirro e dalla figlia Greta), con l’elevata qualità della pasta, offerta per i momenti gastronomici, e l’eleganza delle confezioni, e dell’azienda F.lli Caffo, più noti per l’inconfondibile Amaro del Capo, molto apprezzata tra i presenti la versione piccante offerta in degustazione a tutti i visitatori. La Hot Edition è stata creata appositamente su ispirazione dell’Accademia del Peperoncino.

L’animazione e la musica del cantante e conduttore Walter Sciortino, hanno caratterizzato ed impreziosito la piccante domenica pomeriggio. Una bella presenza quella di Walter Sciortino, non solo dal punto di vista artistico, ma anche umano.

Sua Maestà Re Peperoncino, l’attore Gianni Pellegrino, ha portato allegria e piccantezza tra i visitatori; con le sue poesie e le storie piccanti ha “peperoncinizzato” la manifestazione diffondendo il buon umore tipico del peperoncino. Gianni Pellegrino ha condotto la gara dei mangiatori di pasta piccante, vinta da Maurizio Leggi. Il presidente Bartalotta ha dichiarato: “Gianni Pellegrino non è solo Sua Maestà Re Peperoncino, è tra i fondatori dell’Accademia insieme al presidente prof. Enzo Monaco – ha poi continuato – Gianni è il testimonial dell’Accademia e di tutta la Calabria, la sua è un’azione di promozione continua delle eccellenze calabresi e, proprio in questi giorni, sta ultimando le riprese di un film che varcherà i confini nazionali per arrivare ovunque, soprattutto in Cina, dove Sua Maestà re Peperoncino è già famosissimo! - Bartalotta ha poi concluso – non posso non menzionare il presidente Enzo Monaco, grazie a lui esiste tutto ciò, la sua genialità l’ha messa a disposizione di tutti, ognuno di noi è orgoglioso di appartenere all’Accademia, nel momento in cui ha deciso di costituirla sono certo che non avrebbe mai immaginato che arrivasse a questi livelli, per tutti noi è il punto di riferimento massimo, io in particolare cerco di seguire i suoi insegnamenti, ogni volta che mi parla faccio tesoro di ciò che ascolto e penso a quanto è stato grande a creare l’Accademia italiana del Peperoncino!”

Un bilancio molto positivo dunque per la seconda edizione del Peperoncino Festival di Roma, un evento che si caratterizza per la qualità, l’allegria, la competenza e la grande passione che accomuna tutti gli accademici.

Mi sia consentito, non in qualità di autore dell’articolo (Daniela Piron ndr), ma in veste di vice presidente della delegazione romana dell’Accademia Italiana del peperoncino, un ringraziamento al presidente Enzo Monaco, al presidente di IPSE DIXIT, Antonio Bartalotta, a tutti coloro che ho citato sopra. Un GRAZIE speciale a tutti coloro che hanno lavorato con fatica per garantire il buon esito della manifestazione, cito l’instancabile Luca, il prezioso Enrico, Maria e Priscilla la nostra super “the voice”.

Nell’attesa della terza edizione del Peperoncino Festival di Roma, vi aspettiamo per l’edizione numero 7 di Strenne Piccanti. Ci vediamo nei giorni 28 e 29 novembre alla Casa dell’Aviatore, viale dell’Università n. 20 - Roma.

Per info e per diventare accademico del peperoncino:

IPSE DIXIT

www.peperoncinoispedixit.it

Accademia italiana del peperoncino

www.peperoncino.org

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Manca ormai poco all'inizio della II edizione di HOTtobre Piccante. La manifestazione, con le dovute cautele e con l'attenzione massima al rispetto delle misure di sicurezza anti COVID-19, si svolgerà anche quest'anno presso il vivaio Garden Tre Fontane, Via Laurentina, 90 a Roma il 2, 3 e 4 ottobre. Roberto Camposecco, il titolare del vivaio, ha voluto, con caparbietà, fortemente specializzarsi sul tema "peperoncino". 

Nel corso delle giornate si alterneranno corsi di approfondimento sulla conoscenza degli effetti benefici e salutari del peperoncino, laboratori gastronomici a cura della Chef in Tacco 12 Emanuela Crescenzi e, i più appassionati, potranno ammirare la mostra "Peperoncini dal mondo" con oltre 150 varietà. La mostra sarà curata da massimi esperti, Mirco Santacchi ed il quattro volte Campione d'Italia dei mangiatori di peperoncino, il consigliere IPSE DIXIT, Arturo Rencricca. Quest'ultimo sarà anche relatore in un convegno dal titolo "Anatomia del Peperoncino". 

I visitatori potranno acquistare prodotti piccanti calabresi in quanto saranno presenti circa 15 stand enogastronomici, potranno anche acquistare le piantine, molto rigogliose in questo periodo, delle più disparate varietà, molto ambita la pianta di HABANERO, considerato "il Principe dei Peperoncini" e, sicuramente, il più ricercato.

Presenti come abituali partner dell'Accademia, il Pastificio PIRRO di Corigliano (CS), che fornirà le varietà di pasta per l'evento, e l'Amaro del Capo, prodotto dall'azienda calabrese F.LLI CAFFO di Limbadi (VV). Per l'occasione sarà disponibile, per la degustazione dei visitatori, la HOT EDITION, l'Amaro del Capo Piccante, prodotto proprio a seguito della collaborazione avviata con l'Accademia italiana del peperoncino il cui Presidente è il prof. Enzo Monaco che, per l'occasione, ha dichiarato: "Sono certo che questo evento crescerà molto nei prossimi anni, diverrà, con molta probabilità, un appuntamento irrinunciabile per chi è appassionato di peperoncino - ha poi continuato - la delegazione romana sta lavorando molto bene, tra poco più di due mesi, emergenza COVID permettendo, ci sarà STRENNE PICCANTI (il 28 e 29 novembre presso la Casa dell'Aviatore - Roma ndr), un evento che giungerà alla sua settima edizione e che rappresenta ormai un punto di riferimento importante per le attività dell'Accademia - ha poi concluso - auguro un grande successo ad HOTtobre Piccante". 

Presenza prestigiosa anche quella dell'Azienda SURIANO di Amantea (CS), che nei vari orari previsti dal programma, preparerà la "pasta piccante", utilizzando le prelibatezze del Pastificio PIRRO, che i visitatori potranno apprezzare. Il titolare, Giancarlo SURIANO, "Cuoco PoP", preparerà anche la pasta per la gara dei mangiatori di pasta piccante, coadiuvato dalla Chef in Tacco 12. L'Azienda SURIANO, sarà presente anche tra gli stand con prodotti di alta qualità legati alla cultura piccante calabrese.

Le giornate saranno allietate musicalmente dal cantante internazionale Walter Sciortino mentre, SUA MAESTA' RE PEPERONCINO, l'attore Gianni Pellegrino, provvederà a "peperoncinizzare" tutti i visitatori ed a condurre la gara dei mangiatori di pasta piccante prevista per il pomeriggio di domenica.

Gli stand, super eleganti, saranno allestiti dall'azienda Tradizioni d'Italia dei F.lli Bencardinio, leader per quanto riguarda eventi e manifestazioni enogastronomiche del centro Sud e "traghettatori" di prodotti di eccellenza.

Tutte le attività saranno a numero limitato e su prenotazione, obbligo di mascherina per partecipare all'evento ...è chiaro che la parola d'ordine sarà: DISTANZIAMENTO!

Leggi il programma di HOTtobre Piccante

 

 

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Resta a Roma il titolo di Campione italiano dei mangiatori di peperoncino! Arturo Rencricca, consigliere di IPSE DIXIT, delegazione romana dell'Accademia italiana del Peperoncino, si conferma imbattibile e supera il suo stesso record, di 1kg e 20 grammi, fissato nel 2018. A Diamante (CS), nel corso della 28esima edizione del Peperoncino Festival in 30 minuti ha mangiato ben 1kilo e 30 grammi di peperoncino Diavolicchio Diamante. Il Campione del Peperoncino Festival 2020 è ancora lui, per la quarta volta consecutiva! 

L' occasione per celebrare il poker di Rencricca, sarà HOTtobre piccante, nei giorni 2, 3 e 4 ottobre 2020, a Roma presso il vivaio Garden Tre Fontane, Via Laurentina, 90. 

Nel rispetto delle norme anti covid, si terranno convegni sul peperoncino, esposizione di peperoncini dal mondo con oltre 100 varietà, rassegna espositiva piccante, cucina piccante con il Cuoco Pop Giancarlo Suriano. 

Tutte le informazioni saranno disponibili sul sito: www.peperoncinoipsedixit.it, e sulla pagina facebook:https://www.facebook.com/Ipse-Dixit-Delegazione-romana-dellAccademia-del-Peperoncino-1412628875661134/.

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Parte sabato 5 Settembre la ventottesima edizione del Peperoncino Festival di Diamante. Un’edizione rimodulata rispetto al passato per far fronte alla sicurezza dei partecipanti. 

Niente stand sul Lungomare e sul LungofiumeSpettacoli tutte le sere dal 5 al 13 Settembre al Teatro dei ruderi, mostre al Centro d’arte contemporanea, film e vignette sul ring nella Villa comunale, convegni in piazza Savanarola, show-cooking nel Parco La Valva nella sede dell’Accademia del peperoncino con visite al campo catalogo “Peperoncino dal mondo”. Nel centro storico e sul Lungomare i ristoranti propongono menù piccanti.

Rispettata pienamente la formula “Tutto gratis senza biglietto d’ingresso” con l’obbligo di prenotazione secondo le modalità comunicate sulla “Guida Festival”.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Bellissimo pomeriggio quello del 29 luglio 2020 nella Sala dei Caduti di Nassiria a Palazzo Madama del Senato, per la conferenza stampa di presentazione della 28esima edizione del Peperoncino Festival che si svolgerà a Diamante dal 5 al 13 settembre 2020.

Presenti i consiglieri di Ipse Dixit, la delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, tra i quali il campione dei mangiatori di peperoncino Arturo Rencricca, A presiedere la Conferenza erano presenti il senatore Ernesto Magorno, Sindaco di Diamante, Il Senatore Giampaolo Vallardi, Presidente della Commissione Agricoltura, Il Professore Enzo Monaco Presidente dell’Accademia italiana del Peperoncinio.

Il primo intervento è stato del Senatore Magorno, il quale ha detto che questa  28esima edizione sarà una edizione particolare, considerata l’emergenza Covid, il punto fondamentale sarà la sicurezza, però non mancheranno tantissimi appuntamenti anche a livello mondiale.

A seguire c’è stato l’intervento del Senatore Vallardi che ha parlato di un auspicabile connubio tra il Prosecco (essendo il senatore di origini venete) ed il peperoncino, che “sarebbe un buon motivo di unione tra nord e sud”, ha detto. Ha preso poi la parola il Presidente Prof. Enzo Monaco presentando le iniziative e le novità della 28 esima edizione del Peperoncino Festival:

Per una maggiore sicurezza sul territorio, ed evitare assembramenti si è deciso di prolungare la durata del festival; non saranno cinque giorni, ma nove: dal 5 al 13 settembre 2020

Tutti gli spettacoli del Festival saranno ad ingresso libero, ma su prenotazione, nel rispetto della tradizione del Festival: “Tutto all’aperto e tutto gratis senza biglietto” e con l’attenzione alle norme sul distanziamento.

Sabato 5 settembre al Teatro dei Ruderi di Cirella ci sarà il Galà di apertura con una produzione originale del Festival, un “Piccante show” con musica, magia e cabaret. In scena il Mago GentileNicole Magolie (testimonial mondiale di Maratea capitale di cultura), la Diamond Duo party band e Gabriele Cirilli.

Dopo il galà fino al 9 settembre ci saranno varie manifestazioni tra cui: “aspettando Re Peperoncino”, a Diamante “Mediterraneo Festival corto” e, a Cirella “Calici sotto le stelle”, nella stessa serata, il Sindaco Sen. Ernesto Magorno in Piazza del Municipio, assieme alla madrina Valeria Marini, consegnerà le chiavi della città a Sua Maestà Re Peperoncino (l’attore Gianni Pellegrino). Prenderanno il via le 5 giornate più piccanti dell’anno con: teatro di strada, musica, gruppi folk, satira e cabaret con Beppe VoltarelliLallo CircostaGigi Miseferi, Annalisa InsardàPassepartout e lo Chef Kumalè, inoltre sfilata delle auto Ferrari, convegni medici con interventi del virologo Giulio Tarro, e il gran finale con la gara dei mangiatori di peperoncino.

La novità di quest’anno sarà l’evento “Rosso di sera” nella Terrazza Savonarola, con Musiche affidate a Gavino Murgia e Nello Salza, e poesie affidate a Mita Medici.

L’appuntamento con la letteratura sarà per commemorare i settecento anni della morte di Dante; sarà letta una versione della Divina Commedia in dialetto calabrese, per l’arte, per ricordare i 500 anni della scomparsa di Raffaello, ci sarà una Mostra del Prof. Enzo Monaco che ricorderà l’amore di Raffaello e Fornarina.

Domenica 13 settembre al Teatro dei Ruderi, la chiusura con un concerto per la pace promosso dalla Fondazione mondiale Voz Por la Paz, con il complesso italo-argentino di Odino Faccia. In occasione di questo 28esimo Peperoncino Festival Diamante sarà ufficialmente insignita del titolo di “Citta della Pace”.

Che dire, non resta che andare a Diamante e goderci…il 28° Peperoncino Festival.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La VI edizione di “Estate Piccante 2020” si è svolta a Roma lo scorso 25 luglio 2020. Un’edizione ridotta, questa del 2020, a causa del COVID-19, che comunque ha reso omaggio a “Sua Maestà il Peperoncino” con una cena dal sapore calabrese impreziosita dalle delizie piccanti della chef Emanuela Crescenzi.

La manifestazione è stata organizzata dalla Responsabile Eventi Daniela Piron insieme ad Antonio Bartalotta, presidente Ipse Dixit Accademia del Peperoncino di Roma, con lo scopo di promuovere il territorio calabrese e le sue eccellenze. Le pubbliche relazioni sono state a cura di Marina Longo.

Ipse Dixit svolge la sua attività a Roma per promuovere la conoscenza e la divulgazione del peperoncino, seguendo le linee guida dell’Accademia Italiana del Peperoncino presieduta dal prof. Enzo Monaco.

Tra gli invitati erano presenti ospiti illustri, tra i quali giornalisti Rai, l’attrice Cristina Mazzuzzi accompagnata dal suo manager Vincent Clic, non sono mancati i soci accademici, gli amici del peperoncino e l’Ambasciatore del peperoncino nel mondo, Francesco Maria Spanò. Arturo Rencricca, campione italiano dei mangiatori di peperoncino nel 2017, 2018 e 2019, ha curato la mostra piccante “Peperoncini sotto le stelle”, ha illustrato ai presenti le specificità delle differenti varietà di peperoncino, proponendo abbinamenti e degustazioni.

Il presidente Antonio Bartalotta ha dichiarato: “E’ stata un’edizione ridimensionata inevitabilmente dal contesto che viviamo giornalmente legato alla pandemia. Abbiamo dovuto cancellare l’evento consueto, perché “Estate Piccante” è stato sempre quel momento d’incontro prima delle vacanze, spensierato e con tanta musica, tenendo sempre d’occhio l’aspetto eno-gastronomico, con piatti preparati tutti a base di peperoncino. Non c’è stata questa possibilità, ma è stata una serata ugualmente piacevole. Ringrazio tutti i partecipanti, soprattutto i nostri partner che hanno consentito la buona riuscita della serata. Mi riferisco al Pastificio Pirro, che ha deliziato i presenti con le specialità calabresi: filei al peperoncino, classici e le tagliatelle al tartufo di Calabria; le Cantine Spadafora 1915, che ci hanno consentito di degustare due vini di grande qualità, apprezzati da tutti i commensali: il Magaria e il PepeRosso. Infine la Distilleria F.lli Caffo Srl, che ci ha fatto concludere la serata con l’Amaro del Capo piccante, creato esclusivamente per l’Accademia italiana del Peperoncino e con l’Amaro del Capo classico. L’appuntamento è ora a settembre. Ipse Dixit sta già programmando due eventi di altissimo livello, uno a Roma il 19 settembre, ilDopo Festival”, che viene subito dopo il “Peperoncino Festival” di Diamante, e poi il 2-3-4 ottobre il “Peperoncino Festival” di Roma, denominato “HOTtobre Piccante”. Speriamo che potremo realizzarli senza la paura del COVID-19”.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La piccantezza, l'energia, l'allegria, ma soprattutto la volontà di stare insieme di certo la delegazione romana dell'Accademia italiana del peperoncino non l'ha persa e non ha intenzione di perderla per colpa del COVID-19. E' chiaro che le misure di contenimento del virus in termini di distanziamento e di attenzione continua, la delegazione romana le tiene sempre presenti con enorme sensibilità. Estate piccante quindi ridimensionata si presenta come un saluto prima delle vacanze estive. La location è il Caffè Ninì Bistrot di Via Latina, 23, un locale PIC sempre molto vicino alle attività dell'Accademia. Un menù ricchissimo quello della serata di sabato 25 luglio, tipicamente calabrese con colori, sapori e gusti di altissimi livelli. Sarà una serata di allegria nella quale i protagonisti, oltre ai piatti prelibati preparati dalla cucina del Caffè Ninì Bistrot, saranno il Campione dei mangiatori di peperoncino, Arturo Rencricca, che presenterà una mini collezione di peperoncini dal mondo, e la Chef in Tacco 12, Emanuela Crescenzi, che proporrà i suoi "Vizi & Stravizi" piccanti! 

La delegazione romana IPSE DIXIT sarà al completo con la partecipazione di tutti i consiglieri. Un ringraziamento particolare va ai partners della serata presenti al conviviale con i loro prodotti di altissima qualità.

Il PASTIFICIO PIRRO, che delizierà i partecipanti con particolari tipologie di pasta che arricchiranno il palato dei commensali - CANTINE SPADAFORA che parteciperà con due vini apprezzatissimi: il PEPEROSSO e MAGARIA, vini che fanno "girare la testa" per la loro bontà - L'azienda F.LLI CAFFO che chiuderà in bellezza la serata con il gustosissimo "Spettacolare ghiacciato" Vecchio Amaro del Capo!

Info e prenotazioni: Tel.: 329.2161098 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ancora una edizione di successo per Strenne Piccanti la manifestazione, che da ben sei anni, organizza Ipse Dixit, la delegazione romana dell’Accademia italiana del peperoncino nell’ultimo fine settimana di novembre.

Un format consolidato che ogni anno si rinnova nei contenuti. Il protagonista assoluto resta il peperoncino, attorno al quale si sviluppa il fitto programma fatto di appuntamenti culturali, artistici, letterari, enogastronomici, assaggi e degustazioni di tipicità locali, approfondimenti scientifici ed incontri solidali. Mita Medici, la madrina di Strenne Piccanti 2019, nell’occasione nominata “Ambasciatore del peperoncino” dopo la conferenza stampa ha tagliato il nastro inaugurale ed ha partecipato con entusiasmo ed interesse a tutti gli eventi che si sono svolti sabato 23, disponibile ad intrattenersi e fare foto con espositori e visitatori ha degustato ed apprezzato il momento conviviale della “Spaghettata in Tour” realizzata dal Cuoco Pop Giancarlo Suriano.

Tra i tanti “eventi nell’evento” è difficile stabilire quale sia stato il più bello o quello maggiormente interessante. Sicuramente si può affermare che per la prima volta, Strenne Piccanti ha assunto un risvolto internazionale: “Il peperoncino sulla via della seta degli anni 2000” il sottotitolo di Strenne Piccanti appositamente voluto per rappresentare il consolidamento dell’asse Diamante-Roma-Chonqging. La municipalità cinese con oltre 33 milioni di abitanti, sarà il luogo dove si svolgerà il primo Festival Internazionale del Peperoncino nel corso del mese di giugno 2020. Per parlare di questo evento planetario, è stato invitato a partecipare l’Head Office Representative della WCA, Alessandro Maturo, che ha potuto misurare l'importanza mediatica dell'evento piccante della Capitale (ne ha parlato la rivista più autorevole in campo enogastronomico, il GAMBERO ROSSO) ed ha avuto l'opportunità ed il piacere di confrontarsi con il prof. Enzo Monaco Presidente Europeo della WCA e Presidente dell’Accademia italiana del peperoncino. Grande il merito del Presidente Monaco che ha saputo cogliere l’attenzione della Cina per il peperoncino aprendo così allo scambio culturale e commerciale.

Prima volta anche per la convention delle delegazioni. “Dopo quasi 30 anni è stato importante riunire i delegati per un confronto e una pianificazione delle nuove politiche dell’Accademia italiana del peperoncino” ha affermato il presidente Enzo Monaco, ed ha continuato: “In vista del Festival Internazionale è importante rafforzare la coesione e la partecipazione”. Visto il buon esito della convention il prof. Monaco non ha escluso che Strenne Piccanti possa divenire un appuntamento fisso dove le delegazioni si incontrano.

Concessione eccezionale, da parte del Presidente dell’Accademia, è stata la mostra “Leonardo in cucina” in ben 18 pannelli rappresentata e descritta la passione di Leonardo da Vinci per la cucina! La mostra ha riscosso un notevole successo e grande attenzione da parte dei visitatori.

Anche la mostra dei “Peperoncini dal mondo” è arrivata a Strenne Piccanti per la prima volta ed ha fatto un esordio maestoso; ben oltre 100 sono state le varietà presentate dal pluricampione Arturo Rencricca e dall’esperto Mirco Santacchi. Per ogni tipologia di peperoncino è stato accuratamente riportato il nome, la provenienza ed il grado di piccantezza!

Importante è stato il connubio tra kiwi e peperoncino. Tale aspetto è stato suggellato dalla presenza istituzionale del comune di Cisterna di Latina, L'assessore alle attività produttive, Federica Felicetti ed il Consigliere comunale Fabiola Ferraiuolo, hanno sottolineato l'importanza di integrare le culture agro alimentari delle due regioni, Lazio e Calabria, proponendo anche un gemellaggio tra i comuni di Cisterna di Latina e di Diamante con l'obiettivo di approfondire interscambi, oltre a quelli enogastronomici, anche turistici e di tradizioni popolari rivolti alla conoscenza reciproca dei propri concittadini.

Sono stati due giorni intensi, il circolo Ufficiali dell’Aeronautica militare “Casa dell’Aviatore”, si è riempito di profumi, colori, sapori e di tante belle persone che hanno portato calore e passione. Numerosi i visitatori che hanno potuto degustare i prodotti tipici locali piccanti e non; tra gli espositori anche aziende nuove provenienti da Gerace, i vini della zona tropeana, il peperoncino coltivato in Toscana dalla famosa azienda “Peperita”, il suino nero di Calabria, le specialità della zona di Nemi (RM), l'aceto de L'Agro del Kiwi, panettoni speciali e piccanti, salse piccanti di ogni tipo e poi le aziende che, con i loro prodotti, hanno sponsorizzato l’evento: Pastificio PIRRO, la Cantina SPADAFORA ed il famosissimo Amaro del Capo dell’azienda F.lli CAFFO.

Una presenza immancabile e consolidata è stata quella di Gianni Pellegrino, nel suo ruolo di Sua Maestà Re Peperoncino ha condotto con sapienza e simpatia la parte artistica di Strenne Piccanti. Ha elargito “peperoncinizzazioni” fino ad arrivare al Direttore della Casa dell’Aviatore, che simpaticamente si è prestato al gioco di Sua Maestà! Presenza importante anche quella della Chef in Tacco 12, Emanuela Crescenzi, che ha contribuito fortemente nel successo che hanno avuto i piatti serviti nella Cena di Gala e della "polentata" del pranzo della domenica.

I momenti delle degustazioni guidate dei vini, sono stati molto partecipati. Gli incontri DiVini, guidati dall’Executive Sommelier Guglielmo Gigliotti, hanno fatto registrare sempre il “tutto esaurito”, i presenti hanno potuto degustare vini calabresi delle cantine: SpadaforaBarone G.R. MacrìLa Marchisa, e cantine del Lazio: Poggio le VolpiBrugnoli Bio. Il famoso orafo e gioielliere calabrese Gerardo Sacco, ha ringraziato Gigliotti per avergli consentito metaforicamente di "passeggiare tra le vigne calabresi".

Per la parte letteraria sono stati presentati ben sette libri e ogni autore ha lasciato un segno ed un ricordo indelebile per l’emozione che ha trasmesso. I libri presentati sono stati:

Gerace città Magno-Greca delle Cento Chiese, di Francesco Maria Spanò

Il Cedro di Calabria, di Enzo Monaco

Vita Spericolata in equilibrio sopra la follia, di Vittoria Chiarenza

A 33 giri, distorsioni di una mente errante, di Francesco Presta

Matelda cammina lieve sull’acqua, di Daniela Cicchetta

L’Amore non ha confini, di Aldo Armentano

La leggenda del Re Eremita, di Cetta De Luca

I Tautogrammi di Franco Maiolino, ex assessore al turismo comune di Diamante, hanno lasciato tutti a bocca aperta per la bravura dell’autore e la simpatia dei testi!

La domenica pomeriggio è stata dedicata alle proiezioni di film e premiazioni legate al “Mediterraneo Festival Corto”, ai tratti piccanti di Gianfranco Tartaglia, in arte Passepartout che insieme agli “Acidus” ha rappresentato con le sue vignette i personaggi di Strenne Piccanti e con sapienza e pazienza ha coinvolto i più piccini nella magica arte del disegno.

Quando si parla di arte, non può mancare un’artista profeta in patria: Angiolina Marchese che ha portato i suoi preziosi dipinti! Non puo’ mancare neanche la musica, quest’anno dedicata a Roma; è stata Romina Bufano, attrice, produttrice e cantante, a chiudere Strenne Piccanti la domenica pomeriggio con un omaggio a Gabriella Ferri e ai canti romaneschi.

Sono particolarmente fiero di questa ultima edizione, cerchiamo sempre di migliorarci e di curare ogni dettaglio, la parte convegnistica è stata di grande livello in tutti gli ambiti! - Ha detto il presidente della delegazione romana Antonio Bartalotta - Nel corso delle due giornate ho potuto apprezzare, la vera passione ed il grande calore umano. Forse è proprio questa la formula vincente di Strenne Piccanti, ci mettiamo il cuore e la gente se ne accorge, non è una maratona fieristica e commerciale, ma è una voglia di condividere quello che si ha, è la possibilità di confrontarsi e di aprirsi a nuove idee e nuove prospettive, come ad esempio la sperimentazione fatta nei due giorni - kiwi e peperoncino – con una azienda di Latina, L'AGRO DEL KIWI, che Emanuela Crescenzi, la Chef in tacco 12 aveva già incontrato e con la quale aveva avviato sperimentazioni sull’abbinamento delle due produzioni ed abbiamo appurato che l’abbinamento è vincente”. Nei saluti e ringraziamenti finali il presidente Antonio Bartalotta ha ringraziato anche i nuovi consiglieri, Marina Longo ed Enrico Bertucci, per l’impegno e la dedizione completamente gratuiti, nonché per la disponibilità mostrata in ogni momento dell'evento. Nell’occasione di Strenne Piccanti, il consigliere Daniela Piron è stata nominata Vice presidente di Ipse Dixit!

La Casa dell’Aviatore si è confermata una location elegante ed accogliente pronta ad ospitare manifestazioni di grande livello come è stata Strenne Piccanti. In passato, già il Generale Spagnuolo aveva portato la piccantezza nel prestigioso Circolo Ufficiali con l’evento “Ali piccanti”, ed anche in suo onore continua questa tradizione!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Piccantissima la madrina della VI edizione di Strenne Piccanti, sarà l’affascinante, Mita Medici, bellezza mediterranea che ben rappresenta l’arte italiana, la famosa attrice e cantante è anche appassionata di peperoncino. A Lei dunque l’onore di tagliare il nastro inaugurale dell’evento per dare il via alle due giornate piccanti, quelle del 23 e 24 novembre, che si svolgeranno presso “La Casa dell’Aviatore”, viale dell’Università, n. 20 Roma.

Strenne Piccanti è la manifestazione organizzata da Ipse Dixit, la delegazione romana dell'Accademia italiana del peperoncino per far conoscere, promuovere e divulgare gli effetti benefici e salutari del peperoncino che, per l’occasione, si fa anche traghettatore della cultura per promuovere e valorizzare le specialità regionali, sia calabresi che laziali.

Il connubio tra le due regioni quest’anno è rappresentato dal gemellaggio tra il peperoncino calabrese ed il kiwi coltivato nell’agro pontino. Potrebbe nascere una ottima sinergia tra le due produzioni, spazio alla creatività per inventare qualcosa di speciale che li metta insieme!

L’edizione 2019 di Strenne Piccanti è caratterizzata anche da un evento particolarmente importante, la Convention nazionale delle Delegazioni che si terrà il pomeriggio di sabato 23 novembre. Il prof. Enzo Monaco, presidente dell’Accademia italiana del peperoncino, ha invitato tutte le delegazioni per discutere sul tema “L’Accademia del peperoncino Rinnovamento e novità 2020”; un grande segnale di compattezza e di innovazione per l’Accademia che si avvicina ai 30 anni di storia.

Resta confermato il format che caratterizza la manifestazione: rassegna delle eccellenze enogastronomiche, prodotti tipici, banchi d’assaggio, specialità piccanti, corsi di degustazione di vini calabresi e del Lazio, a cura di Guglielmo Gigliotti, Executive Sommelier, convegnistica e tavole rotonde sulla nutrizione e l'alimentazione. Il peperoncino è anche arte e cultura e nell’evento non poteva mancare un omaggio a Leonardo Da Vinci, da Diamante arriva a Roma la mostra "Leonardo in cucina" curata dal prof. Enzo Monaco che ha rappresentato, in oltre 15 pannelli, la passione del Genio per la cucina.

Per la parte istituzionale, saranno presenti per la Calabria, il Sen. Ernesto Magorno, Sindaco di Diamante (CS) e Virginia Mariotti, Sindaco di San Marco Argentano (CS), per il Lazio, Fabiola Ferraiuolo Federica Felicetti rispettivamente Consigliere e Assessore alle attività produttive di Cisterna di Latina (LT).

Fortemente voluta dal presidente della delegazione romana, Antonio Bartalotta, la presenza del dirigente Andrea Pontarelli, preside della Scuola Agraria “Giuseppe Garibaldi” di Roma che, con i suoi 147 anni di attività, è tra le scuole più antiche a livello nazionale. Per suggellare questo importante incontro tra l’Accademia italiana del peperoncino e la Scuola Garibaldi, sarà presente per l’occasione l’attore Paolo Celli, famoso per aver interpretato film che hanno fatto epoca nella storia del cinema italiano, ma anche per l’incredibile somiglianza con Giuseppe Garibaldi.

Sovrano dell’evento Sua Maestà Re Peperoncino (l’attore Gianni Pellegrino), sarà impegnato nella "peperoncinizzazione" dei presenti e racconterà delle sue avventure in Cina!

Spettacolare la mostra dei peperoncini dal mondo a cura di Arturo Rencricca – Campione Accademico italiano 2017, 2018, 2019 e Campione del “Chilli Eating Contest” a Silverstone (GB) edizione 2018 e del cultore Mirco Santacchi; saranno più di 100 le tipologie di peperoncino esposte e i due appassionati ne racconteranno le caratteristiche azzardando anche un percorso di degustazione piccante per i visitatori più audaci. Arturo Rencricca, insieme a Sua Maestà Re Peperoncino condurrà anche la gara dei mangiatori di peperoncino che si svolgerà domenica pomeriggio.

A Strenne Piccanti, farà tappa la "Spaghettata in Tour", l'idea innovativa del prof. Enzo Monaco, presidente dell’Accademia italiana del peperoncino realizzata dal "Cuoco Pop" Giancarlo Suriano di Genuine Eccellenze e autore di Amante-o il fermentato di peperoncino unico in Italia, novità assoluta per il 2019 in campo enogastronomico!

La Chef in Tacco 12, Emanuela Crescenzi svelerà i segreti per fare una ottima pasta in casa come da tradizione e realizzerà il suo famoso impasto delle frittelle piccanti! 

Per grandi e piccini le vignette piccanti di Gianfranco Tartaglia in arte Passepartout. 

Per la parte letteraria saranno presentati i libri: "Gerace. Città magno-greca delle 100 Chiese” di Francesco Maria Spanò; "Il Cedro di Calabria" di Enzo Monaco, "Matelda cammina lieve sull'acqua" di Daniela Cicchetta, “Vita spericolata in equilibrio sopra la follia” di Vittoria Chierenza, “A 33 giri, distorsioni di una mente errante” di Francesco Presta e “L’amore non ha confini” di Aldo Armentano. La parte artistica e culturale vedrà l’esposizione di quadri della pittrice diamantese Angiolina Marchese, I tautogrammi sul peperoncino del dott. Franco Maiolino. Spazio al cinema con la proiezione dei cortometraggi vincitori di premi al Mediterraneo Festival Corto di Diamante e l’attesa mini rassegna legata al “Pet Carpet Film Festival”

"Anche sei siamo alla sesta edizione, manteniamo sempre la stessa passione e la voglia di fare meglio. Siamo alla continua ricerca di persone appassionate come noi, che abbiano voglia di mettersi in gioco e di trovare e condividere eccellenze! Afferma Antonio Bartalottapresidente della delegazione romana Ipse Dixit, e continua -  in due giorni abbiamo messo insieme tanto, forse troppo...chissà ma ci piace così! Il peperoncino è il protagonista attorno al quale, ogni anno, costruire un programma che a 360 gradi possa rappresentare tradizione ed innovazione. E continua - quest’anno la manifestazione è dedicata a “Il peperoncino sulla via della seta degli anni 2000”, vuole essere un omaggio al presidente Enzo Monaco, un riconoscimento per avere aperto questa strada importante, grazie alla fondazione della Word Chilli Alliance, di cui è presidente per l’Europa, il peperoncino calabrese arriva fino in Cina ed il Festival di Diamante ha varcato gli orizzonti locali per aprirsi al mondo. Ma ne parlerà lui nel corso della convention insieme ad Alessandro Maturo (Head Office Representative WCA). Non mi resta che ringraziare tutti i consiglieri della delegazione romana, tutti i relatori ed ospiti che hanno accettato di partecipare e la Casa dell’Aviatore che è una location di grande eleganza e prestigio. Aspettiamo tanti visitatori a braccia aperte e con un mare di peperoncini!”

Come da tradizione, sabato 23 la cena di gala con specialità tipiche ed i vini della Calabria e del Lazio (solo su prenotazione)

Domenica alle 17,45 gara dei mangiatori di peperoncino e piccante chiusura a sorpresa

 

Info:

Peperoncino Festival di Roma

Strenne Piccanti VI edizione

www.peperoncinoipsedixit.it

Ingresso gratuito

Casa dell'Aviatore - Viale dell'Università, 20 - Roma 

Sabato 23 novembre, dalle ore 11.00 alle 20,00 (a seguire cena di gala prenotazione obbligatoria)

Domenica 24 novembre, dalle 9.30 alle 19.30

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel 3484419644

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Sei candeline per la manifestazione piccante della Capitale organizzata da Ipse Dixit, la delegazione romana dell'Accademia italiana del peperoncino per far conoscere, promuovere e divulgare gli effetti benefici e salutari del peperoncino, nonché le connessioni con la cultura e la promozione e valorizzazione delle specialità regionali. 

Eccellenze enogastronomiche, banchi d’assaggio, specialità piccanti, corsi di degustazione di vini calabresi e del Lazio, a cura di Guglielmo Gigliotti, Executive Sommelier, convegnistica e tavole rotonde sulla nutrizione e l'alimentazione.

E ancora...la mostra di peperoncini dal mondo a cura di Arturo Rencricca – Campione Accademico italiano 2017, 2018, 2019 e Campione del “Chilli Eating Contest” a Silverstone (GB) edizione 2018 e del cultore Mirco Santacchi; saranno più di 100 le tipologie di peperoncino esposte e i due appassionati ne racconteranno le caratteristiche azzardando anche un percorso di degustazione piccante per i visitatori più audaci. Ma sarà spettacolare anche solo ammirare il grande trionfo di forme e colori.

Per l'occasione farà tappa a Roma la "Spaghettata in Tour", l'idea innovativa del prof. Enzo Monaco, presidente dell’Accademia italiana del peperoncino realizzata dal "Cuoco Pop" Giancarlo Suriano di Genuine Eccellenze e autore di Amante-o il fermentato di peperoncino unico in Italia, novità assoluta per il 2019 in campo enogastronomico!

Nella VI edizione di Strenne Piccanti non poteva mancare un omaggio a Leonardo Da Vinci, da Diamante arriva a Roma la mostra  "Leonardo in cucina" curata dal prof. Enzo Monaco che ha scoperto la passione del Genio per la cucina.

Sono state invitate all'evento anche le 92 delegazioni dell'Accademia italiana del peperoncino per un momento di incontro e confronto sulle attività dell'Accademia. 

Per grandi e piccini le vignette piccanti di Gianfranco Tartaglia in arte Passepartout. 

La Chef in Tacco 12, Emanuela Crescenzi svelerà i segreti per fare una ottima pasta in casa e realizzerà dal vivo il famoso "impasto" delle frittelle piccanti!

Per la parte letteraria saranno presentati i libri di: Francesco Maria Spanò, "Gerace. Città magno-greca delle 100 Chiese. Storie e immagini rivissute"; di Enzo Monaco, "Il Cedro di Calabria" e quello di Daniela Cicchetta "Matelda cammina lieve sull'acqua". Inoltre, proiezione di alcuni cortometraggi vincitori di premi al Mediterraneo Festival Corto di Diamante. 

"Quando siamo partiti con la prima edizione di Strenne Piccanti non immaginavamo che sarebbe diventato un appuntamento fisso che oggi è arrivato alla sua VI edizione  - afferma Antonio Bartalotta, presidente della delegazione romana Ipse DIxit - è un appuntamento che cresce e si arricchisce in continuazione. Due giornate per fare rete, conoscere e farsi conoscere - e continua - a Strenne Piccanti si incontrano solo grandi eccellenze. Non mi riferisco solo agli espositori, ma anche agli interventi degli esperti, tutti di grande livello, ma vorrei fare un ringraziamento speciale al presidente Enzo Monaco per averci concesso di esporre la sua ricerca su "Leonardo in cucina" e per aver scelto proprio l'appuntamento di punta della delegazione romana per organizzare la convention delle delegazioni, mi spingo a dire, momento storico per l'Accademia".

Come da tradizione, la sera di sabato ci sarà una cena di gala e la domenica chiusura a sorpresa subito dopo la gara dei mangiatori di peperoncino.

Non mancate, vi aspettiamo dalle 11,00 di sabato, si inizia con la conferenza stampa, la madrina taglierà il nastro inaugurale.

Sua Maestà Re Peperoncino (l’attore Gianni Pellegrino), sarà impegnato nella "peperoncinizzazione" dei presenti e racconterà delle sue avventure in Cina!

 

A breve il programma dettagliato delle due giornate ed il menù della cena di gala.

Peperoncino Festival di Roma

Strenne Piccanti VI edizione

Casa dell'Aviatore - Viale dell'Università, 20 - Roma 

Roma, 23 novembre dalle ore 11.00 alle 20,00 (a seguire cena di gala)

Roma, 24 novembre dalle 9.30 alle 19.30

info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel 3484419644

www.peperoncinoipsedixit.it

 

 

Vedi le edizioni precedenti:

 

Strenne piccanti V edizione

Strenne piccanti IV edizione

Strenne piccanti III edizione

Strenne piccanti II edizione

Strenne piccanti I edizione

 

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Una data importante per il mondo piccante è quella del 17 ottobre 2019!

Nella splendida location dell'Hotel Westin Excelsior sito in via Vittorio Veneto 125 Roma, Sala Giardino d'inverno, è stato firmato l’accordo quadro di cooperazione tra “Il comitato per lo sviluppo del turismo e della cultura del distretto di Nan'An della Municipalità di Chongqing” e la “Word Chilli Alliance”. In questo quadro di cooperazione si inseriscono ulteriori accordi tra i numerosi protagonisti del mondo culturale, piccante e turistico quali: A.C. Trading srl, Dezhuang International Trade Co. Ldt, La Caldana Travel Service SpA Italy.

E’ stato un grande momento di scambio culturale volto alla reciproca promozione e valorizzazione del territorio, nel corso della conferenza sono intervenuti: il Vice Sindaco di Chongqing Lu Kehua, il Senatore Ernesto Magorno anche Sindaco di Diamante (CS) la cittadina in cui si svolge il Peperoncino Festival da oltre 27 anni, il Vice Direttore Generale della commissione per il turismo e la cultura di Chongqing Liu Xiaonian. il Presidente del’’Accademia italiana del peperoncino e della Word Chilli Alliance Enzo Monaco, il Segretario Generale Gianluca Luisi, l'Office Director Mario Zamprotta.

Ipse Dixit, la delegazione romana dell'Accademia italiana del peperoncino, con il suo presidente Antonio Bartalotta, il consigliere e tre volte Campione italiano dei mangiatori di peperoncino Arturo Rencricca e le consigliere Emanuela Crescenzi e Daniela Piron, è stata presente, ed ha partecipato a questo momento storico unico, reso possibile grazie alla genialità ed intuizione del presidente Enzo Monaco che, come ha sottolineato il Senatore Magorno nel corso del suo intervento, molto probabilmente sarà ricordato dalla storia come il "Marco Polo degli anni 2000".

Presenti grandi produttori di peperoncino tra i quali Rita Salvatori, dell’azienda Peperita, e operatori turistici specializzati nella tratta Roma Chongqing, una municipalità con 33 milioni di abitanti ben organizzata e strutturata. E’ stato proiettato un video promozionale del territorio ed i presenti hanno potuto apprezzare le ricchezze di Chongqing, un luogo ideale dove storia, spiritualità, innovazione, natura e benessere convivono in un perfetto equilibrio ed i turisti possono goderne E’ qui, in questo luogo magico ed immenso che nel 2020 sarà realizzato il Festival mondiale del peperoncino! 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Un abbinamento che sembrava impossibile, improponibile, molto difficile, in realtà si può fare.

E’ quanto emerso nel corso del convegno: “Il Vino incontra il Peperoncino” tenuto il giorno 11 ottobre 2019 nella Rocca dei Papi a Montefiascone. Una mattinata di studio ed approfondimento che ha dato il via ad un interessante evento organizzato dall’associazione Tuscia Events, in collaborazione con l’ARSIAL, il Centro Appenninico del Terminillo Carlo Jucci e l’Accademia Italiana del Peperoncino. Nella stessa mattinata è stata inaugurata la mostra di peperoncini, che resterà aperta fino a domenica 13 ottobre, dove sono esposti oltre 100 tipi differenti di peperoncini in bacche e numerose piante, tutto prodotto ed offerto dal Centro Appenninico del Terminillo appositamente per l’evento.

Il sindaco di Montefiascone Massimo Paolini con il taglio del nastro ha inaugurato l’apertura della mostra, ha poi aperto il convegno “Il Vino incontra il Peperoncino”. Sono intervenuti esperti enologi, agronomi, storici, rappresentanti delle istituzioni e dell’Accademia italiana del peperoncino.

L’onorevole Ylenja Lucaselli, ha fatto una interessante panoramica sullo scenario nazionale ed internazionale del mondo enologico ed ha concluso affermando che il grande patrimonio che vanta l’Italia deve essere adeguatamente valorizzato e sostenuto anche dal mondo politico. Anche l’onorevole Mauro Rotelli, si è detto d’accordo sulla necessità di acquisire una maggiore consapevolezza rispetto alla ricchezza ed alle potenzialità del territorio. Sono poi intervenuti: Rita Chiatti, neo assessore all’Ambiente del Comune di Montefiascone, l’assessore Paolo Manzi, il consigliere provinciale Fabio Valentini, Valentina Berneschi, direttore MASG di Montefiascone, Claudia Papalini, agronomo Arsial, Giovanni Pica, Arsial, Umberto Stefanoni, enologo, Andrea Radicchio, enologo. Ha parlato del peperoncino, delle attività e delle sperimentazioni dell’Accademia: Antonio Bartalotta, presidente Ipse Dixit delegazione romana dell’Accademia italiana del peperoncino.

A moderare gli interventi Stefania Capati presidente dell'associazione culturale Tuscia Events.

Un programma fitto ed intenso che ha messo insieme tutte le professionalità in grado di dare spunti ed elementi utili alla realizzazione del progetto che ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere la cultura enologica del territorio, che vanta la produzione del famoso vino Est! Est!! Est!!!, attraverso l’abbinamento di specifiche varietà di peperoncino. Sicuramente un progetto piccante …molto interessante che unisce due elementi che per eccellenza rappresentano la convivialità, la socializzazione, la cultura, la storia e la terra.

L’organizzazione e la cura della mostra sono state accuratamente seguite da Monia Paolini.

La mostra, ad ingresso gratuito, resterà aperta fino a domenica 13 Ottobre.