Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Conclusa la due giorni piccante organizzata da Ipse Dixit, la delegazione romana dell’accademia del peperoncino. Dalla mattina del 26 e per tutta la giornata del 27 novembre piccantezza, profumi, sapori e colori calabresi hanno invaso l’Hotel Porta Maggiore a Roma che ha ospitato la manifestazione, tra l’allegria e lo stupore dei numerosi turisti stranieri presenti.

Una vera e propria maratona fatta di momenti di cultura, cinema, arte, enogastronomia, gusto, svago ed intrattenimento. Fil rouge di ogni momento: il peperoncino!

E’ stata la prima edizione articolata su due giornate inaugurata in una location che si è mostrata ospitale sia con noi organizzatori – ha detto il presidente Antonio Bartalotta – che con gli ospiti. L’Hotel Porta Maggiore ci ha aperto le porte e ci ha fatto sentire a casa. Voglio ringraziare i manager Gianluca Capone, Fabio Gaudesi, Massimiliano Celestini per averci supportato ed assistito, mi congratulo per lo staff di servizio molto professionale, cordiale e disponibile che ha favorito il buon esito della III edizione di Strenne Piccanti”.

Antonio Bartalotta ha espresso gratitudine ad Enzo Monaco, presidente dell’Accademia Italiana del peperoncino, per l’opportunità concessa alla delegazione romana di potersi esprimere al meglio nella capitale “questa fiducia che il presidente Monaco ci riserva, ci gratifica e allo stesso tempo ci fa sentire sempre più impegnati in uno sforzo congiunto ed attento volto a rappresentare adeguatamente l’accademia nazionale. Conoscenza, divulgazione, utilizzo, coltivazione e proprietà benefiche del peperoncino sono gli obiettivi che si propone la delegazione romana Ipse Dixit, ma anche una grande attenzione al made in Italy nei prodotti enogastronomici”. E così, sia il presidente Bartalotta che i consiglieri: Daniela Piron, Ubaldo Proto e Stefano Ubaldini prestano il loro impegno per favorire il raggiungimento di tali obiettivi. Ogni produttore presente, ogni intervento scientifico, istituzionale, artistico, ogni ospite ha rappresentato una eccellenza da far conoscere e condividere con i numerosi visitatori intervenuti. Nonché una importante opportunità per creare nuove sinergie, rapporti di collaborazione e scambi di carattere culturale e professionale.

Apprezzamenti e ringraziamenti il Presidente di Ipse Dixit li ha rivolti a Maurizio Belcastro, titolare del Caffè Ninì Bistrot di Roma, che ha offerto la sua insuperabile parmigiana di melanzane e tante altre sfiziosità calabresi ai numerosi intervenuti alla conferenza stampa e allo Chef Enzo Barbieri, ambasciatore del gusto calabrese,  giunto a Roma con la moglie Patrizia, la figlia Laura, suo braccio destro in cucina, il suo staff di sala e cucina ed i ragazzi dell’Istituto alberghiero Karol Vojtila di Castrovillari (CS) pronti a fare uno stage nella capitale e affiancare lo Chef offrendo un servizio impeccabile, grazie alla  sapiente ed esperta direzione del maitre di casa Barbieri, Antonio Piraino, sia nella Cena di Gala che nel Pranzo Narrato.

Un successo annunciato per gli attesi corsi di degustazione del vino a cura del sommelier Giuseppe Palmieri, Vice-Presidente F.I.S. Calabria. Il pomeriggio del sabato dedicato alla degustazione: “vini autoctoni della Calabria, piacere, sono il Magliocco”. La domenica mattina è stata dedicata alla “passeggiata” tra le cantine presenti e sold out la domenica pomeriggio con Dolce incontro…con i passiti calabresi”; importanti momenti di incontro con grandi vini sapientemente selezionati dall’autorevole rappresentante F.I.S. Calabria.

In questa due giorni di Strenne Piccanti abbiamo avuto 20 eccellenti produttori, di cui 6 cantine vinicole che hanno portato a Roma i migliori vini autocnoni della Calabria e 14 aziende impegnate nella lavorazione e produzione di formaggi, salumi, confetture, liquori tipici, salse piccanti, peperoncini freschi e lavorati e artigiani della lavorazione di semipreziosi”. (allegato l’elenco dei produttori presenti) - ha detto il presidente Antonio Bartalotta e continua- sono soddisfatto per l’impegno dei 14 ragazzi dello staff di Ipse Dixit che si sono adoperati per garantire assistenza e supporto, la fotografa pronta a cogliere i molteplici momenti nel corso dei due giorni ...circa 23 sono stati i relatori, oltre 1000 i visitatori che si sono avvicinati all’evento, poco meno di 250 coperti totali tra la Cena di Gala ed il Pranzo Narrato e numerosi i personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo intervenuti, tra i quali: Beppe Bigazzi, giornalista e gastronomo, gli artisti: Gianni Pellegrino, Lavinia Di Gisi e Luciana Frazzetto, madrine della III edizione di Strenne Piccanti,  Annalisa Insardà,, Gigi Miseferi, Cristiano Mori e il musicista Michele Ferrazzano” - Conclude con i ringraziamenti a Tele Diamante - "Un ringraziamento speciale va al prof. Mario Pagano che ci ha regalato la concessione delle riprese di Tele Diamante che è stata la televisione ufficiale dell'evento. La professionalità di chi ha rappresentato la TV diamantese, Enzo Caselli, è stata davvero molto elevata e nei prossimi giorni se ne potranno vedere gli effetti collegandosi al sito: www.telediamante.it"

Grandi numeri, un grande successo, dovuto all’impegno di tutti coloro che sono intervenuti e che hanno lasciato il segno nella III edizione di Strenne Piccanti! Una menzione speciale è dedicata agli “espositori piccanti” che al termine della Cena di Gala, si sono intrattenuti con gli ospiti in musica e danze.

Di seguito una sintesi delle due giornate e la foto gallery dell'evento:

La domenica mattina si è aperta con l’ampia convegnistica nel corso della quale il Presidente Antonio Bartalotta ha dato spazio ai momenti di solidarietà, ai saluti da parte dei padroni di casa: Fabio Gaudesi, resident manager Hotel Porta Maggiore e Massimiliano Celestini, sales manager.

Gli approfondimenti culturali e scientifici sono stati introdotti da Enzo Monaco, Presidente Accademia italiana del Peperoncino e dal Prof. Gen Marchese Don Stefano Murace, A.I.S. socio fondatore già sommelier e assaggiatore, Lina Pecora, agronomo e consigliere Fondazione "Mab Sila” è stata la moderatrice dei numerosi ed autorevoli interventi tra i quali: Michele Laudati, Direttore PNS. Attività a supporto dello sviluppo locale dei territori di montagna.

Per il tema “Calabria: la valorizzazione del territorio e delle risorse - Le ricchezze della mia terra” sono intervenuti: Ernesto Caselli, ex Sindaco di Diamante (CS), Virginia Mariotti, Sindaco di San Marco Argentano (CS) che ha presentato anche un video molto suggestivo della bellissima cittadina Normanna.

In ambito scientifico Antonio Ferro, medico specialista in odontoiatria ha trattato il tema “L’utilizzo del peperoncino nella Sindrome della bocca bruciata”, la dottoressa Antonella D’Andrea, psicologa e psicoterapeuta ha relazionato su “Il peperoncino, la pianta marziana che dà piacere”, tema che ha riscosso molto interesse tra i partecipanti. Claudia Papalini, agronomo, Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione dell'Agricoltura del Lazio (ARSIAL) ha affrontato il tema della coltivazione del peperoncino del Lazio.

Nel pomeriggio, dopo il gustoso ed abbondante pranzo Narrato dello chef Enzo Barbieri, la convegnistica si è dedicata all’arte.

Per l’arte cinematografica è stato premiato il film “Il sarto dei tedeschi” vincitore del premio stampa Matchnews nel corso della VI edizione del “Mediterraneo Festival Corto”. Presenti Ferdinando Romito, direttore tecnico del festival, e Cristiano Mori, attore protagonista del film. A seguire, la premiazione del film “Senza parole” vincitore del concorso “Riviere in corto” a cura del Cinecircolo “Maurizio Grande” di Diamante (CS) e del Festival “La lanterna” di Genova”.

In ambito letterario l’Associazione Borgo dell’Argento – Delegazione di Tarquinia (VT) dell’Accademia del Peperoncino e l’Associazione Oltre Pensiero News hanno presentato la III edizione della Festa del peperoncino e la II edizione del Premio letterario – giornalistico “Argenpic scrivere piccante” con Silvana Passamonti e Giulio Carra.

Nello spazio della rassegna dei libri la scrittrice Rosa Romano Toscani ha presentato il libro “La ragazza del Charlie’s Cafè” e lo scrittore Aldo Armentano il libro “Un Calabrese a Roma”, particolarmente attinente con l’intera manifestazione.

Nel corso del convegno Modestino Meoli, Direttore del Centro Commerciale “Sedici Pini” Pomezia, ha annunciato la II edizione di “Peperoncino che passione” che si terrà a Pomezia dal 3 al 12 marzo 2017. Ha presentato una sintesi video della prima edizione ed espresso grande soddisfazione per i risultati raggiunti nel corso della prima edizione, sia in termini di presenze nel Centro Commerciale che di qualità di quanto è stato fatto da Ipse Dixit a cui è stata affidata la gestione della parte scientifica ed artistica.

In parallelo all’attività convegnistica, si sono svolti i laboratori del gusto ai quali hanno partecipato i numerosi visitatori che hanno potuto apprendere le tecniche di base per la degustazione dell’olio nel corso dell’incontro formativo sulla Degustazione e differenziazione dell’olio extravergine d’oliva. E su Alimento eudermico, peperoncino e… a cura di Gerardo Greco e Amalia Ruffolo – chimici; la degustazione guidata delle cantine presenti a cura di Giuseppe Palmieri, Vice-Presidente F.I.S. Calabria e il Corso base di degustazione del vino, a cura di Stefano Murace, A.I.S. socio fondatore.

Il finale ha riservato molta curiosità e divertimento unico a tutti i visitatori con la sfida "Super Hot" tra i due mangiatori di peperoncino più famosi d'Italia, il campione in carica Giancarlo Gasparotto di Monza ed il vice-campione Arturo Rencricca di Guidonia (RM) che si sono sfidati a colpi di Habanero e di Carolina Reaper. La gara è stata "arbitrata" da un esilarante Sua Maestà Re Peperoncino (Gianni Pellegrino) che nella due giorni piccante è stato particolarmente brillante distribuendo benedizioni "peperoncinizzate" e generando sano buonumore nei tanti visitatori. La sfida è finita senza vincitori, un ex aequo che rimanderà tutto al prossimo incontro, forse proprio a Pomezia (RM) in occasione della II edizione di "Peperoncino che passione!" 

L'APERTURA

LA CONFERENZA STAMPA

IL POST CONFERENZA STAMPA

LE AZIENDE

GLI ESPOSITORI E I VISITATORI

I CORSI DI DEGUSTAZIONE

LA CENA DI GALA

IL CONVEGNO

IL PRANZO NARRATO

I RAGAZZI DI IPSE DIXIT

I PEPERONCINI

LA GARA DEI MANGIATORI SUPER HOT

SUA MAESTA' RE PEPERONCINO

MOMENTI VARI

SERVIZIO A CURA DI ENZO CASELLI