Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’1 e il 2 ottobre Roma è stata travolta dal fuoco dell’HOTtobre Piccante, il Festival del Peperoncino di Roma giunto alla sua quarta edizione si svolge nel meraviglioso Garden Tre Fontane, spazio totalmente immerso nel verde e nel profumo di piante, di peperoncino e non solo. Il punto focale dell’HOTtobre Piccante è quello di rendere omaggio a questa magica pianta e, in generale, alle eccellenze enogastronomiche.

Il clima che si respira al festival è di giovialità e allegria. I visitatori conversano e ridono tra loro, mostrando anche curiosità per gli stand proposti: amari, vini, birra, prodotti caseari, pasta, dolciumi e oggettistica.

Ovviamente il prodotto protagonista della festa è il peperoncino, in tutte le salse e formati che si voglia! I proprietari degli stand si rivelano come ogni anno cordiali e amichevoli, esponendo leccornie da tutta l’Italia; un vero spettacolo per gli occhi e il palato.

Un fantastico omaggio al peperoncino è sempre presentato dal campione Arturo Rencricca che, con il suo gruppo di esperti del piccante, cura la mostra di peperoncini, e quest’anno ha superato il record con oltre 160 varietà di peperoncini da tutto il mondo, tanti i colori, le forme  e i profumi. Rencricca è un grande esperto della materia e, appunto, un campione. Di fatto, ha vinto la gara di mangiatori del peperoncino ingerendo 1.030 grammi di peperoncino “Diavolicchio Diamante” in soli 30 minuti.

Non sono mancante altre personalità del mondo piccante. Con la sua simpatia e spigliatezza, Enio Giletti in arte “PepperMan” conquista i sorrisi dei passanti, con indosso il suo inimitabile costume. Importante e anche la presenza all’evento dell’attuale campione europeo di mangiatori di peperoncino, ovvero Giancarlo Gasparotto meglio conosciuto come “Jack Pepper”. Radiosa e solare, l’attrice Esmeralda Spadea ha fatto da madrina presentando, oltretutto, il film che la vede produttrice e protagonista: Spicy Calabria. Il documentario di viaggio alla scoperta, tra bellezza e storia, del territorio calabro e del peperoncino.

Il festival ha inoltre organizzato uno spazio culturale, con dibattiti, approfondimenti e curiosità sul tema peperoncino e sulle sue qualità benefiche. Gli esperti che hanno preso parte si possono citare: Antonio Bartalotta e Daniela Piron, rispettivamente Presidente e Vicepresidente della delegazione romana dell’Accademia italiana del peperoncino, il professor Marco Esti, docente di Enologia e di Tecnologie enzimatiche per l’industria alimentare presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Tuscia, il dottor Antonio Ferro, medico specializzato in Odontoiatria, Francesco Maria Spanò, Direttore risorse umane presso LUISS Guido Carli, Antonio Galatà, Presidente dell'associazione nutrizionisti in cucina.

Non poteva mancare uno spazio alla letteratura e alla cultura. Sono stati presentati i libri di Daniela Cicchetta, “L’ultima lettera di Einsten”, Bruno Bertucci, “Deterrenza Rossa”. In questo spazio, preziosa la presenza della "voce" di Roberto Cassiani. Novità di quest’edizione anche la competizione di “poesie piccanti” a tema peperoncino e simpatia, curata da Enrico Bertucci, consigliere IPSE DIXIT e da Rita Villivà. Il premio della prima edizione è andato alla poesia “Er peperoncino” di Moreno Mignanti.

Come ogni edizione, il mitico “cuoco pop” Giancarlo Suriano ha preparato, con il suo enorme pentolone, piatti deliziosi e generosi, lasciando entusiasti, dall’olfatto alla pancia, i visitatori. Suriano quest’anno ha inoltre sorpreso tutti proponendo insieme al bar manager Michele De Ventura il cocktail “L’ultimo dei patrioti”, rivisitazione in chiave piccante dello storico “Milano/Torino”. Altre sfiziosità dalla frizzante piccantezza sono state le frittelle della Chef in Tacco 12 Manuela Crescenzi, sempre estremamente apprezzate. Passando al tema vino, sono state organizzate due degustazione di vini, precisamente Consorzio Terre di Cosenza, condotte da Guglielmo Gigliotti, Master Sommelier, olive oil taster e food & wine writer. Questa degustazione aveva come tema centrale l’abbinamento vino e peperoncino e non solo e si è rivelato un ottimo punto di dialogo per gli spettatori, i quali si sono scambiati pareri e opinioni sorseggiando un buon rosso.

L’ultimo giorno si è tenuta la tanto attesa gara di mangiatori di pasta piccante. I coraggiosi partecipanti hanno mangiato ben tre piatti da 300 gr, dalla piccantezza esplosiva. I primi tre classificati hanno ricevuto dei premi targati Amaro del capo, sponsor di IPSE DIXIT, e, in aggiunta, il vincitore della competizione, il signor Bruno, ha vinto un soggiorno nella bellissima Diamante con annesso invito alla famosa festa del peperoncino locale nel 2023.  Al termine della gara è stato invitato sul palco il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, il quale si è congratulato con i vincitori ed ha espresso grande riconoscimento e contentezza riguardo il festival romano ed il valore che porta avanti.

È un mondo per ritrovarci, in armonia e intorno agli antichi valori che sono quelli della tavola, dello stare insieme in maniera tranquilla, per guardare con ottimismo al futuro di ognuno di noi”. Il sindaco ha anche portato i cordiali saluti del presidente Enzo Monaco, purtroppo assente al festival.

“Sindaco, ha trovato la stessa atmosfera di Diamante, entrando da quel cancello e percorrendo gli stand, fino ad arrivare qui ad assistere alla gara?” -domanda Antonio Bartalotta- “Assolutamente sì. C’è la stessa atmosfera di festa popolare. Credo che ci siamo un po’ dimenticati delle feste popolari; quindi, riviverle in una maniera così straordinaria, conviviale, in amicizia, in un momento così lieto credo sia un fatto straordinario.”

Il presidente Bartalotta si è detto molto soddisfatto dell’edizione appena conclusa, un grande lavoro di squadra, quello tra Ipse Dixit ed il Garden Tre Fontane, il proprietario Roberto Camposecco è un padrone di casa eccezionale che accoglie espositori ed ospiti con sorrisi ed allegria. Fin dell’inizio ha creduto nel progetto HOTtobre piccante, ed ormai è diventato un appuntamento fisso irrinunciabile. Appena conclusa la IV edizione la squadra piccante guarda alla prossima, appuntamento ai giorni 6, 7 e 8 ottobre 2023!