Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ancora una edizione di successo per Strenne Piccanti la manifestazione, che da ben sei anni, organizza Ipse Dixit, la delegazione romana dell’Accademia italiana del peperoncino nell’ultimo fine settimana di novembre.

Un format consolidato che ogni anno si rinnova nei contenuti. Il protagonista assoluto resta il peperoncino, attorno al quale si sviluppa il fitto programma fatto di appuntamenti culturali, artistici, letterari, enogastronomici, assaggi e degustazioni di tipicità locali, approfondimenti scientifici ed incontri solidali. Mita Medici, la madrina di Strenne Piccanti 2019, nell’occasione nominata “Ambasciatore del peperoncino” dopo la conferenza stampa ha tagliato il nastro inaugurale ed ha partecipato con entusiasmo ed interesse a tutti gli eventi che si sono svolti sabato 23, disponibile ad intrattenersi e fare foto con espositori e visitatori ha degustato ed apprezzato il momento conviviale della “Spaghettata in Tour” realizzata dal Cuoco Pop Giancarlo Suriano.

Tra i tanti “eventi nell’evento” è difficile stabilire quale sia stato il più bello o quello maggiormente interessante. Sicuramente si può affermare che per la prima volta, Strenne Piccanti ha assunto un risvolto internazionale: “Il peperoncino sulla via della seta degli anni 2000” il sottotitolo di Strenne Piccanti appositamente voluto per rappresentare il consolidamento dell’asse Diamante-Roma-Chonqging. La municipalità cinese con oltre 33 milioni di abitanti, sarà il luogo dove si svolgerà il primo Festival Internazionale del Peperoncino nel corso del mese di giugno 2020. Per parlare di questo evento planetario, è stato invitato a partecipare l’Head Office Representative della WCA, Alessandro Maturo, che ha potuto misurare l'importanza mediatica dell'evento piccante della Capitale (ne ha parlato la rivista più autorevole in campo enogastronomico, il GAMBERO ROSSO) ed ha avuto l'opportunità ed il piacere di confrontarsi con il prof. Enzo Monaco Presidente Europeo della WCA e Presidente dell’Accademia italiana del peperoncino. Grande il merito del Presidente Monaco che ha saputo cogliere l’attenzione della Cina per il peperoncino aprendo così allo scambio culturale e commerciale.

Prima volta anche per la convention delle delegazioni. “Dopo quasi 30 anni è stato importante riunire i delegati per un confronto e una pianificazione delle nuove politiche dell’Accademia italiana del peperoncino” ha affermato il presidente Enzo Monaco, ed ha continuato: “In vista del Festival Internazionale è importante rafforzare la coesione e la partecipazione”. Visto il buon esito della convention il prof. Monaco non ha escluso che Strenne Piccanti possa divenire un appuntamento fisso dove le delegazioni si incontrano.

Concessione eccezionale, da parte del Presidente dell’Accademia, è stata la mostra “Leonardo in cucina” in ben 18 pannelli rappresentata e descritta la passione di Leonardo da Vinci per la cucina! La mostra ha riscosso un notevole successo e grande attenzione da parte dei visitatori.

Anche la mostra dei “Peperoncini dal mondo” è arrivata a Strenne Piccanti per la prima volta ed ha fatto un esordio maestoso; ben oltre 100 sono state le varietà presentate dal pluricampione Arturo Rencricca e dall’esperto Mirco Santacchi. Per ogni tipologia di peperoncino è stato accuratamente riportato il nome, la provenienza ed il grado di piccantezza!

Importante è stato il connubio tra kiwi e peperoncino. Tale aspetto è stato suggellato dalla presenza istituzionale del comune di Cisterna di Latina, L'assessore alle attività produttive, Federica Felicetti ed il Consigliere comunale Fabiola Ferraiuolo, hanno sottolineato l'importanza di integrare le culture agro alimentari delle due regioni, Lazio e Calabria, proponendo anche un gemellaggio tra i comuni di Cisterna di Latina e di Diamante con l'obiettivo di approfondire interscambi, oltre a quelli enogastronomici, anche turistici e di tradizioni popolari rivolti alla conoscenza reciproca dei propri concittadini.

Sono stati due giorni intensi, il circolo Ufficiali dell’Aeronautica militare “Casa dell’Aviatore”, si è riempito di profumi, colori, sapori e di tante belle persone che hanno portato calore e passione. Numerosi i visitatori che hanno potuto degustare i prodotti tipici locali piccanti e non; tra gli espositori anche aziende nuove provenienti da Gerace, i vini della zona tropeana, il peperoncino coltivato in Toscana dalla famosa azienda “Peperita”, il suino nero di Calabria, le specialità della zona di Nemi (RM), l'aceto de L'Agro del Kiwi, panettoni speciali e piccanti, salse piccanti di ogni tipo e poi le aziende che, con i loro prodotti, hanno sponsorizzato l’evento: Pastificio PIRRO, la Cantina SPADAFORA ed il famosissimo Amaro del Capo dell’azienda F.lli CAFFO.

Una presenza immancabile e consolidata è stata quella di Gianni Pellegrino, nel suo ruolo di Sua Maestà Re Peperoncino ha condotto con sapienza e simpatia la parte artistica di Strenne Piccanti. Ha elargito “peperoncinizzazioni” fino ad arrivare al Direttore della Casa dell’Aviatore, che simpaticamente si è prestato al gioco di Sua Maestà! Presenza importante anche quella della Chef in Tacco 12, Emanuela Crescenzi, che ha contribuito fortemente nel successo che hanno avuto i piatti serviti nella Cena di Gala e della "polentata" del pranzo della domenica.

I momenti delle degustazioni guidate dei vini, sono stati molto partecipati. Gli incontri DiVini, guidati dall’Executive Sommelier Guglielmo Gigliotti, hanno fatto registrare sempre il “tutto esaurito”, i presenti hanno potuto degustare vini calabresi delle cantine: SpadaforaBarone G.R. MacrìLa Marchisa, e cantine del Lazio: Poggio le VolpiBrugnoli Bio. Il famoso orafo e gioielliere calabrese Gerardo Sacco, ha ringraziato Gigliotti per avergli consentito metaforicamente di "passeggiare tra le vigne calabresi".

Per la parte letteraria sono stati presentati ben sette libri e ogni autore ha lasciato un segno ed un ricordo indelebile per l’emozione che ha trasmesso. I libri presentati sono stati:

Gerace città Magno-Greca delle Cento Chiese, di Francesco Maria Spanò

Il Cedro di Calabria, di Enzo Monaco

Vita Spericolata in equilibrio sopra la follia, di Vittoria Chiarenza

A 33 giri, distorsioni di una mente errante, di Francesco Presta

Matelda cammina lieve sull’acqua, di Daniela Cicchetta

L’Amore non ha confini, di Aldo Armentano

La leggenda del Re Eremita, di Cetta De Luca

I Tautogrammi di Franco Maiolino, ex assessore al turismo comune di Diamante, hanno lasciato tutti a bocca aperta per la bravura dell’autore e la simpatia dei testi!

La domenica pomeriggio è stata dedicata alle proiezioni di film e premiazioni legate al “Mediterraneo Festival Corto”, ai tratti piccanti di Gianfranco Tartaglia, in arte Passepartout che insieme agli “Acidus” ha rappresentato con le sue vignette i personaggi di Strenne Piccanti e con sapienza e pazienza ha coinvolto i più piccini nella magica arte del disegno.

Quando si parla di arte, non può mancare un’artista profeta in patria: Angiolina Marchese che ha portato i suoi preziosi dipinti! Non puo’ mancare neanche la musica, quest’anno dedicata a Roma; è stata Romina Bufano, attrice, produttrice e cantante, a chiudere Strenne Piccanti la domenica pomeriggio con un omaggio a Gabriella Ferri e ai canti romaneschi.

Sono particolarmente fiero di questa ultima edizione, cerchiamo sempre di migliorarci e di curare ogni dettaglio, la parte convegnistica è stata di grande livello in tutti gli ambiti! - Ha detto il presidente della delegazione romana Antonio Bartalotta - Nel corso delle due giornate ho potuto apprezzare, la vera passione ed il grande calore umano. Forse è proprio questa la formula vincente di Strenne Piccanti, ci mettiamo il cuore e la gente se ne accorge, non è una maratona fieristica e commerciale, ma è una voglia di condividere quello che si ha, è la possibilità di confrontarsi e di aprirsi a nuove idee e nuove prospettive, come ad esempio la sperimentazione fatta nei due giorni - kiwi e peperoncino – con una azienda di Latina, L'AGRO DEL KIWI, che Emanuela Crescenzi, la Chef in tacco 12 aveva già incontrato e con la quale aveva avviato sperimentazioni sull’abbinamento delle due produzioni ed abbiamo appurato che l’abbinamento è vincente”. Nei saluti e ringraziamenti finali il presidente Antonio Bartalotta ha ringraziato anche i nuovi consiglieri, Marina Longo ed Enrico Bertucci, per l’impegno e la dedizione completamente gratuiti, nonché per la disponibilità mostrata in ogni momento dell'evento. Nell’occasione di Strenne Piccanti, il consigliere Daniela Piron è stata nominata Vice presidente di Ipse Dixit!

La Casa dell’Aviatore si è confermata una location elegante ed accogliente pronta ad ospitare manifestazioni di grande livello come è stata Strenne Piccanti. In passato, già il Generale Spagnuolo aveva portato la piccantezza nel prestigioso Circolo Ufficiali con l’evento “Ali piccanti”, ed anche in suo onore continua questa tradizione!