Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Canti, musica, danze popolari, ottima cucina, vino e tanto tanto peperoncino; questi gli ingredienti di Estate Piccante, la IV edizione, l’evento organizzato da Ipse Dixit - delegazione romana dell’Accademia del peperoncino, che ogni anno a metà luglio porta a Roma un pezzo di Calabria.

E così il 13 luglio, nell’incantevole scenario del Parco del Fiscale, presso il Ristoro Casale del Fiscale, circa 200 ospiti hanno goduto di una serata magica e piccante! Una vera e propria festa in cui si celebra il peperoncino, protagonista della serata insieme alle tradizioni calabresi proposte in chiave artistica ed enogastronomica, tradizioni che si mescolano con quelle romane.

La location spettacolare e suggestiva, di notevole rilevanza storica ed archeologica a rappresentare Roma dove gli organetti, i tamburi a cornice, la chitarra e voce di Elisa Surace hanno portato l’arte dei canti e della musica calabrese. Il peperoncino dell'azienda Impizzicando (di Genazzano di Roma), di Enea di Marco, per rappresentare la Calabria, la “Chef in tacco 12” Emanuela Crescenzi, ciociara Doc, sorprendente nel suo shoow cooking realizzato con le eccellenze calabresi di Giancarlo Suriano (della Azienda Suriano di Amantea) che, oltre ai peperoncini ed ai suoi preparati sott’olio, ha messo a disposizione l’ultima novità dell’azienda, la Calabrella, una farina gradevolmente piccante fatta con una selezione di peperoncini e grano macinato a pietra, con la quale la Chef in tacco 12 ha preparato gustosissime pizzette fritte. E nei calici i vini della cantina Poggio le Volpi di Monteporzio Catone (RM) e della cantina Statti di Lamezia Terme, per chiudere con L’Amaro calabrese per eccellenza…l’Amaro del Capo, poi tutti a ballare sotto le stelle nella notte calda e piccante!

Ma la festa è stata anche una occasione per brindare ai recenti avvenimenti che hanno riguardato l’Accademia italiana del peperoncino e la sua delegazione romana. “Estate Piccante è ancora più sentita quest’anno - ha detto Antonio Bartalotta, presidente di Ipse Dixit –  perché giunge dopo due settimane di successi e mi riferisco alla vittoria a Silverstone (GB) di Arturo Rencricca, il campione italiano dei mangiatori di peperoncino che il 6 luglio, nel corso del Clifton Chilly Contest, ha rappresentato l’Accademia del peperoncino ed ha vinto sbaragliando tutti gli avversari;  poi ’11 luglio c'è stata la conferenza stampa di presentazione del 26esimo Festival del peperoncino di Diamante che quest’anno è stata ospitata in Senato, nella sala Nassirya, un segnale importante per l’Accademia italiana del peperoncino, che attraverso il suo operato contribuisce a tenere viva l’attenzione delle istituzioni per la Calabria”.

Con Estate Piccante si chiudono gli appuntamenti di Ipse Dixit che intanto ha già iniziato a lavorare per Strenne Piccanti del 24 e 25 novembre, ma prima …tutti a Diamante dal 5 al 9 settembre per il Festival del peperoncino edizione numero 26! Quest'anno la testimonial sarà la bellissima calabrese Elisabetta Gregoraci!