Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Continuano gli incontri del direttivo di IPSE DIXIT finalizzati all'organizzazione della III edizione di "Strenne piccanti".

Altomonte (CS) - Questa volta il Presidente Bartalotta, insieme a Daniela Piron, responsabile della comunicazione e degli eventi della delegazione romana dell'Accademia del peperoncino, ha fatto visita alla splendida struttura del rinomato Chef Vincenzo Barbieri. "Casa Barbieri" è situata in una collina che si affaccia su Altomonte, suggestivo comune del cosentino che, oltre ad essere famoso per la sua storia e per far parte dei "Borghi più belli d'Italia", è da molti anni molto apprezzato proprio per la struttura che Chef Barbieri è riuscito a realizzare. "Passione e qualità" questi i due segreti che lo Chef calabrese ci ha svelato per raggiungere finalità importanti. Nell'occasione dell'incontro si è parlato molto dell'impostazione organizzativa della III edizione di "Strenne piccanti". Molto probabilmente sarà una edizione che si svolgerà in due giornate. Dopo l'incontro con il Presidente Enzo Monaco di qualche giorno fa, nel quale si è affrontata la possibilità di organizzare anche una sorta di "convention" delle delegazioni, con Chef Barbieri si è ipotizzato di organizzare nella prima giornata, una cena di gala di presentazione dell'evento, mentre la seconda sarebbe dedicata ai cosiddetti "laboratori del gusto".

Proprio su questo aspetto, la giornata di visita a "Casa Barbieri" si è rilevata molto importante per IPSE DIXIT. Il Presidente Bartalotta ha avuto il piacere di incontrare il famoso Chef calabrese Francesco Mazzei, ormai conosciuto a livello internazionale e l'imprenditore Enrico Pirro. Il primo, ormai da vent'anni a Londra, è conosciuto come "l’italiano che ha fatto innamorare i londinesi con la ‘nduja! Lo Chef sta consolidando il giudizio sul suo primo ristorante - aperto nel 2008 – quale miglior ristorante di cucina italiana d’Inghilterra!" Il secondo è il titolare, insieme al fratello, dell'azienda produttrice della famosa quanto apprezzata "Pasta Pirro" in distribuzione in tutto il territorio calabrese e non solo. Sul sito del pastificio, si nota un incipit molto importante che rende merito al gran lavoro e soprattutto, giustifica gli obiettivi centrati dal Pastificio Pirro "Cultura della tradizione e sapienza antica in una azienda formata da persone che investono ogni giorno, con impegno, sulla qualità della materia prima".

Entrambi si sono resi disponibili a partecipare alla importante manifestazione romana di IPSE DIXIT.

Prima di lasciare la splendida struttura di "Casa Barbieri", il presidente Antonio Bartalotta e la responsabile della comunicazione e degli eventi, Daniela Piron, hanno ringraziato Chef Barbieri per la gentilissima ospitalità e per la grande opportunità concessa riguardo al possibile avvio della collaborazione con due personaggi di "prim'ordine" come Chef Francesco Mazzei ed Enrico Pirro del Pastificio Pirro.