Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Dal 9 al 13 Settembre duecentomila turisti golosi, provenienti da tutta Italia, si ritroveranno a Diamante per festeggiare Sua Maestà il Peperoncino. Nella “capitale” della Riviera dei cedri, si svolge la ventitreesima edizione del Peperoncino Festival.

Diamante (CS) - Il presidente di IPSE DIXIT, Antonio Bartalotta, ha partecipato alla conferenza stampa (Guarda l'intera conferenza stampa) di presentazione del Festival, che si è svolta il 7 settembre presso il Ristorante Sabbiadoro, con l'onore del ruolo, conferito dal presidente prof. Enzo Monaco, di rappresentare tutte le delegazioni d'Italia. Nel suo intervento non ha mancato di sottolineare la grande attività della delegazione romana e della disponibilità della stessa a collaborare con tutte le altre delegazioni distribuite nel territorio nazionale.

Ha poi rimarcato l'esigenza di far valere la qualità e le eccellenze calabresi affinché la regione Calabria possa dimostrare al mondo intero le grandi risorse di cui dispone e la grande capacità di emergere attraverso la cultura, le tradizioni e, perché no, attraverso la diffusione della cultura del peperoncino considerato che è la prima regione d'Italia in termini di produzione (Ascolta l'intervento del presidente di IPSE DIXIT).

Alla conferenza stampa non poteva mancare l'attore Gianni Pellegrino, per l'occasione nelle vesti di Sua Maestà il Peperoncino, che ha voluto rivolgere un saluto particolare alla delegazione romana. (Guarda il saluto di Sua Maestà Peperoncino a IPSE DIXIT)

Il festival si svilupperà in cinque giornate con convegni, tavole rotonde, mostre, cinema, satira, cabaret, spettacoli di strada, musica e folclore, tutto per la strada, tutto rigorosamente senza biglietto d’ingresso. Tutto “ispirato” al concetto di “piccante” che metaforicamente significa anche “trasgressivo”, “erotico”, “divertente” e “fuori dall’ordinario”.

Per i vacanzieri di settembre mattinate al mare con spiagge libere e pulite, nel pomeriggio escursioni guidate sul territorio, dalle 19 tutti per strada e tutti protagonisti, alla corte di Re Peperoncino fino oltre la mezzanotte.

Nella giornata del 9 Settembre il nastro inaugurale sarà tagliato dal sottosegretario alla giustizia On. Cosimo Ferri mentre le ventitré candeline della torta saranno spente dal Re Peperoncino accompagnato dai Briganti della Sila.

In concomitanza con l’Expo di Milano sarà allestito sul Lungofiume uno spazio dedicato alle eccellenze regionali con l’evento “Expo in Calabria” che vedrà protagonisti i dodici Gruppi di azione locale operanti nella regione.

Cinque le mostre in programma. “Calabria” di Caio Mario Garrubba il grande Maestro di recente scomparso che Goffredo Parise definisce il “delfino” di Cartier-Bresson; “Le Meraviglie del Pollino” mostra fotografica di Giorgio Braschi; “Cinquecento volte peperoncino” con le varietà selezionate da Massimo Biagi dell’Università di Pisa; “L’uomo nomade” un viaggio interiore alla scoperta del senso di appartenenza con fotografie di Antonio Armentano, Ken Damy, Renato Corsini, Francesco Malavolta, Luigi Martinengo, Manuela Metelli, Anna Peroni, Roberto Ricca e Giuseppe Torcasio. In più nella Villa Comunale “Sandro Pertini” il campo catalogo “Peperoncini in mostra”. Novità assoluta per il Festival e per la Calabria. 

Cinque anche i convegni, tutti alle 22, tutti nella Piazzetta S. Biagio, tutti seguiti da gustose degustazioni gratuite. Si parlerà delle bellezze del Parco del Pollino, dei problemi della pesca in Calabria e della Dieta Mediterranea. Domenica l’attesissimo incontro su “Prostata e peperoncino” con la partecipazione del Prof. Michele Gallucci dell’Università di Roma.

Nelle “Officine gastronomiche” lo chef Enzo Grisolia con ristoranti e agroturismi presenterà le novità piccanti e gli abbinamenti gastronomici col “diavolillo” mentre i sommelier, guidati da Gennaro Convertino, illustreranno gli “sposalizi infuocati” con le specialità regionali.

Tutte le sere in diretta con Radio Azzurra i “dibattiti piccanti” con temi di attualità. Ci sarà il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, il Presidente del Parco del Pollino Domenico Pappaterra, i sottosegretari Cosimo Ferri e Giuseppe Castiglione, il giudice Gratteri, consiglieri regionali e rappresentanti politici nazionali.

La giornata di Venerdì sarà tutta dedicata al “Parco del Pollino”, il parco più grande d’Europa con gruppi folk e degustazioni di specialità gastronomiche del territorio.

Sabato la giornata clou! Alle 21 la finale nazionale del “Campionato italiano mangiatori di peperoncino” con i partecipanti impegnati a battere il campione in carica, Vincenzo Maiolino di Udine che l’anno scorso ha divorato 920 grammi di “spezia infuocata”. Alle 23 in Piazzetta S. Biagio l’incoronazione di Alfonso Iaccarino “Principe Gourmet 2015”. A mezzanotte “flash mob” dedicato al “Diavolicchio Diamante” una varietà coltivata nella fascia tirrenica calabrese. Suoneranno le campane e tutti contemporaneamente gusteranno i profumi, gli aromi e la piccantezza di questo peperoncino “made in Calabria”. Per finire all’una di notte con gli splendidi fuochi d’artificio della premiata ditta Forestiero di Buonvicino.

Grande chiusura la Domenica con il Mago Silvan in Piazza Municipio e subito dopo l’estrazione della Lotteria del peperoncino per assegnare una Mito Rosso peperoncino.

Guarda la foto gallery della serata: