Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La VI edizione di “Estate Piccante 2020” si è svolta a Roma lo scorso 25 luglio 2020. Un’edizione ridotta, questa del 2020, a causa del COVID-19, che comunque ha reso omaggio a “Sua Maestà il Peperoncino” con una cena dal sapore calabrese impreziosita dalle delizie piccanti della chef Emanuela Crescenzi.

La manifestazione è stata organizzata dalla Responsabile Eventi Daniela Piron insieme ad Antonio Bartalotta, presidente Ipse Dixit Accademia del Peperoncino di Roma, con lo scopo di promuovere il territorio calabrese e le sue eccellenze. Le pubbliche relazioni sono state a cura di Marina Longo.

Ipse Dixit svolge la sua attività a Roma per promuovere la conoscenza e la divulgazione del peperoncino, seguendo le linee guida dell’Accademia Italiana del Peperoncino presieduta dal prof. Enzo Monaco.

Tra gli invitati erano presenti ospiti illustri, tra i quali giornalisti Rai, l’attrice Cristina Mazzuzzi accompagnata dal suo manager Vincent Clic, non sono mancati i soci accademici, gli amici del peperoncino e l’Ambasciatore del peperoncino nel mondo, Francesco Maria Spanò. Arturo Rencricca, campione italiano dei mangiatori di peperoncino nel 2017, 2018 e 2019, ha curato la mostra piccante “Peperoncini sotto le stelle”, ha illustrato ai presenti le specificità delle differenti varietà di peperoncino, proponendo abbinamenti e degustazioni.

Il presidente Antonio Bartalotta ha dichiarato: “E’ stata un’edizione ridimensionata inevitabilmente dal contesto che viviamo giornalmente legato alla pandemia. Abbiamo dovuto cancellare l’evento consueto, perché “Estate Piccante” è stato sempre quel momento d’incontro prima delle vacanze, spensierato e con tanta musica, tenendo sempre d’occhio l’aspetto eno-gastronomico, con piatti preparati tutti a base di peperoncino. Non c’è stata questa possibilità, ma è stata una serata ugualmente piacevole. Ringrazio tutti i partecipanti, soprattutto i nostri partner che hanno consentito la buona riuscita della serata. Mi riferisco al Pastificio Pirro, che ha deliziato i presenti con le specialità calabresi: filei al peperoncino, classici e le tagliatelle al tartufo di Calabria; le Cantine Spadafora 1915, che ci hanno consentito di degustare due vini di grande qualità, apprezzati da tutti i commensali: il Magaria e il PepeRosso. Infine la Distilleria F.lli Caffo Srl, che ci ha fatto concludere la serata con l’Amaro del Capo piccante, creato esclusivamente per l’Accademia italiana del Peperoncino e con l’Amaro del Capo classico. L’appuntamento è ora a settembre. Ipse Dixit sta già programmando due eventi di altissimo livello, uno a Roma il 19 settembre, ilDopo Festival”, che viene subito dopo il “Peperoncino Festival” di Diamante, e poi il 2-3-4 ottobre il “Peperoncino Festival” di Roma, denominato “HOTtobre Piccante”. Speriamo che potremo realizzarli senza la paura del COVID-19”.